Moira Tips

Scopri qual è la ZONA MIGLIORE dove alloggiare alle CANARIE (Gran Canaria, Tenerife, Lanzarote, Fuerteventura...). Come ristrutturare, ARREDARE, gestire e mettere a reddito una CASA VACANZA, inserire un annuncio su Airbnb, HomeAway, Booking... e GUADAGNARE SOLDI con gli AFFITTI BREVI. Utili info su VIAGGI, VACANZE, AUTO a noleggio, VOLI e AFFITTI TURISTICI. Leggi l'argomento che preferisci cliccando MENU

Visualizzazione post con etichetta Traghetti. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Traghetti. Mostra tutti i post

CONVIENE PRENOTARE TRAGHETTO IBIZA FORMENTERA?

  • Sì conviene prenotare il traghetto da Ibiza per Formentera.
  • Tariffe più vantaggiose.
  • Scelta dell'orario migliore.
  • Evitare attese e lunghe file per comprare i biglietti.

Se già hai un volo aereo e sai già l'orario in cui atterrerai ad Ibiza è bene prenotare un traghetto lasciando un certo margine di tempo. Puoi anche valutare di fare prima un giro a Ibiza centro storico (ci arrivi a piedi dal porto) oppure dormire una notte a Ibiza tutto questo senza perdere tempo direttamente online scegliendo l'orario che ti fa più comodo.

Traghettilines

Quanto costa il traghetto da Ibiza a Formentera. Conviene prenotare traghetto. Traghetti Ibiza Formentera consigli. Quanto costa traghetto Ibiza Formentera.


Come già saprai, non ci sono voli diretti per Formentera perché l'isola è sprovvista di aeroporto per cui puoi raggiungere quest'isola spagnola solo con un aliscafo o un traghetto entrambi partono dal porto di Ibiza.

Dal porto di Ibiza, piuttosto vicino all'aeroporto e facilmente raggiungibile con l'autobus, partono numerose navi verso Formentera. La compagnia che serve questa tratta è la Balearia.

👉 Pagina per prenotare un traghetto per le isole Baleari

Conviene prenotare traghetto?


Ti consiglio di prenotare un traghetto per Formentera online comodamente da casa in modo da evitarti file, attese e l'ambiente caotico che effettivamente c'è al porto di Ibiza. Prenotando online puoi anche risparmiare e avere ben chiaro dove andare una volta arrivato al porto di Ibiza dirigendoti al molo numerato all'ora prenotata senza vagabondare.

Considera di prenotare un traghetto per Formentera non prima di 1h e 30 minuti dall'ora preventivata per l'atterraggio all'aeroporto di Ibiza in modo da fare tutto con calma e non farti prendere dal panico in caso di ritardo del volo.

Traghetti Ibiza Formentera consigli

Quanto dura la traversata in traghetto da Ibiza a Formentera?



A seconda del traghetto/aliscafo preso, se più veloce o meno, la traversata, in questo breve tratto di mare, dura dai 30 ai 60 minuti.

prezzo traghetto ibiza formentera


Il traghetto è un modo economico per raggiungere Formentera che consente anche il viaggio in auto in caso tu parta dalla Spagna continentale.

Quanto costa traghetto Ibiza Formentera?


Mediamente i prezzi per una traversata da Ibiza a Formentera per una persona, a tratta, si aggirano sui 30€ a cui vanno aggiunte le tasse e i supplementi. In generale con 90€ a testa, si prenota l'andata e il ritorno.



Il costo varia dal mese e dalla comodità nel senso che se vuoi "la poltrona" pagherai una tariffa maggiorata così come se fai la traversata con cane, auto o altro.
traghetto formentera ibiza balearia

traghetti per Formentera con Balearia sono attivi fino a mezzanotte (massimo l'una di notte per il rientro) e riprendono il mattino alle 7:00

aliscafi formentera
L'incontaminata isola di Formentera



TRAGHETTI PER FORMENTERA CONSIGLI PER RISPARMIARE



CONSIGLIO: In estate le isole Baleari sono letteralmente "prese d'assalto" per cui ti consiglio di prenotare voli, hotel e traghetti entro Pasqua.
Se vuoi risparmiare o evitare il picco dei turisti adotta queste 3 semplici precauzioni:




- Prenota voli infrasettimanali evitando se possibile di partire il fine settimana.
- Evitare di partire il giorno festivo (ferragosto...)
- Prenotare voli serali: sono più economici dei voli mattutini (l'ideale è volare il martedì, mercoledì o giovedì sera).

    DA SAPERE: Se intendi prenotare un volo serale per Ibiza, dovrai aspettare il mattino dopo per prendere il traghetto per Formentera per cui ti suggerisco di alloggiare una notte a Ibiza, cercando una struttura che sorga vicino alla zona del porto e al centro storico dell'isola (Dalt Vila) che è piena di bar, negozi tipici, tapas e partire il mattino dopo, con calma. Il posto in cui partono i traghetti per Formentera è lo stesso da cui partono i traghetti per Valencia e Denia.


    Booking.com


    Ti consiglio di prenotare il traghetto online prima di partire per evitare le file di attesa per comprare i biglietti che in alcuni momenti, soprattutto in piena estate, ci sono. Avendo i biglietti dell'aliscafo già prenotati da casa avrai tempo per visitare la parte antica di Ibiza: Dalt vila (centro storico), in attesa del traghetto prenotato.

    Questa foto di Dalt Vila è offerta da TripAdvisor

    Lettura articoli correlati:

    Migliori compagnie di noleggio auto
    Zona migliore in cui alloggiare a Formentera
    - Traghetti a lunga percorrenza: cabina interna o esterna?
    Traghettilines
    Se pensi di organizzare una vacanza a Formentera salva questo articolo o condividilo/invialo per posta ai tuoi amici cliccando uno dei tasti qui sotto. Grazie.
    Aggiornato Aprile 2019
    Moira Tips

    TRAGHETTO: cabina interna o esterna differenza

    Se decidi di prendere il traghetto per un lungo viaggio dovrai scegliere dove dormire. Ci sono diverse soluzioni, te le elenco in modo che tu possa fare una scelta consapevole:

    1. Posto ponte traghetto
    2. Posto poltrona traghetto
    3. Cabina interna o esterna sul traghetto

    auto in traghetto
    Viaggio in Traghetto


    TRAGHETTO: cabina interna o esterna differenza

    DOVE DORMIRE IN TRAGHETTO?


      La differenza è che nelle prime 2 scelte non avrai un posto dove dormire ma dovrai accontentarti di sdraiarti a terra, stare seduto su una sedia o su una poltrona.




      • Passaggio ponte traghetto cos'è?


      Il passaggio ponte, detto in parole povere, consiste nella possibilità di stare, o dormire, nelle aree comuni della nave, ovunque tu voglia: ponti esterni o interni. Puoi usufruire di tavoli, sedie e divanetti presenti in tali zone comuni oppure munirti di un sacco a pelo e sdraiarti in un angolo.

      Questa è l'unica possibilità se intraprendi un viaggio breve in traghetto mentre per viaggi più lunghi, puoi comprare un biglietto che includa il posto poltrona o riservare una cabina.

      Posto poltrona traghetto


      Opzione più cara del semplice passaggio ponte e più economica del biglietto con la cabina.
      Il posto poltrona è la soluzione idonea per chi non vuole alloggiarsi in un angolino scomodo dell'aliscafo (con il rischio che, se ti alzi per andare in bagno o per fare una passeggiata, te lo freghino).
      Il posto è assegnato e numerato per cui niente corse sul traghetto per arrivare prima di tutti: è tuo pure se sali per ultimo, nessuno te lo può usurpare.

      Le poltrone, per intenderci, sono come quelle dei bus a lunga distanza e spesso si trovano in sale fornite di schermi TV e bar. L'ideale sarebbe quella di scegliere l'ultima fila in modo da non avere nessuno dietro o almeno il posto più laterale.

      Potrebbe interessarti:
      Zona migliore dove alloggiare a Ibiza
      Zona migliore dove alloggiare in Costa Smeralda

      Cabina interna o esterna sul traghetto


      Scegliere la cabina è l'unico modo per avere un po' di privacy e un spazio in cui dormire. Consiglio vivamente questa scelta se viaggi con bambini e neonati in quanto i rumori e le luci della nave potrebbero infastidire il bimbo e tenerlo sveglio.

      Le cabine possono essere singole, doppie, addirittura famigliari e alcune provviste di bagno privato. Le cabine esterne, a differenza di quelle interne, avranno un oblò (finestrella chiusa) che si affaccia sul mare. Questa è l'unica differenza sostanziale. Poi c'è chi dice che le cabine esterne siano più "movimentate" rispetto a quelle più all'interno della nave. Ma questo è soggettivo.



      Viaggiare in traghetto con il cane


      Se vuoi rimanere vicino al tuo cane durante la traversata in mare, puoi prenotare una cabina con accesso animali consentito (se disponibile).

      Per portare il cane sul traghetto devi avere con te il libretto sanitario, il pet passaport. A bordo troverai delle zone destinate agli animali, in caso non avessi prenotato la cabina idonea.


      Traghettilines


      Prima volta in traghetto con l'auto: come funziona?



      Eccoci qua... sei in procinto di prendere il traghetto per la prima volta e ti stai informando sulla procedura da mettere in atto.

      Ti dico subito che il procedimento è molto semplice:

      1. Arrivi al porto e segui la segnaletica che ti indirizza verso "gli imbarchi". 
      2. Segui le indicazione per andare verso la tua compagnia navale (Moby, Tirrenia...).
      3. Il personale portuale ti indicherà la corsia giusta dove metterti in fila, ci saranno altre auto in attesa.
      Aspetta pazientemente finché non ti daranno il via libera per imbarcare l'auto. Prima di fare questo ti controlleranno il biglietto e ti attaccheranno un tagliando sul parabrezza.

      Questa è la procedura automatica per salire sul traghetto con l'auto. È il metodo più diffuso ma può essere che ti sia richiesto di fare il check-in.
      In questo caso è sufficiente:

      1. Parcheggiare l'auto negli appositi spazi.
      2. Dirigersi verso la biglietteria portando con sé la stampa del foglio di prenotazione. 
      Ti verrà dato un boarding pass da presentare al personale di bordo al momento dell’imbarco.

      Una volta a bordo del traghetto, lascerai l'auto parcheggiata dove ti indicheranno. Ricorda di tirare il freno a mano.
      Ci sono diverse file in cui vengono disposte le auto, una dietro l'altra.

      Fatto questo puoi scendere e andare sul ponte, in giro per la nave o nella cabina prenotata.
      Poco prima di attraccare, ti diranno quando tornare alla guida dell'auto e aspetterai fino a che non apriranno il portellone per farti uscire.




      Cosa non si può portare sul traghetto?


      Non ci sono limiti di sostanze, od oggetti vietati, come nei bagagli sui voli aerei. Molte cose le puoi lasciare in auto. Più che chiedersi cosa non portare, è meglio sapere cosa è necessario fare e cosa è vietato:

      È NECESSARIO:

      1. Arrivare con un certo anticipo (da 15 minuti, se si sale a piedi, fino a 3 ore prima dell'imbarco se si viaggia con l'auto). I tempi variano in base alla tratta scelta. Sarà notificato sul biglietto del traghetto acquistato online.

      2. Portare con sé un documento di identità valido. Ogni partecipante deve avere il proprio documento, bimbi compresi.

      È VIETATO:

      Durante la navigazione NON è possibile scendere nel garage e stare in auto. Devi ricordarti di prendere tutto ciò che di cui puoi aver bisogno e non lasciare nulla in auto che ti servirà. Lascia pure le valigie nel bagagliaio, e portati uno zainetto con tutte le cose essenziali per il viaggio come:
      • Medicine
      • Caricatori vari, PC, cellulare...
      • Vestiario idoneo in caso faccia freddo, coperta, cuscino...
      • Cibo o soldi per comprarlo.

      Se stai cercando di prenotare un traghetto, puoi usare un comparatore che cerchi la miglior compagnia di traghetti per tutte le destinazioni del Mediterraneo come questa: Traghetti Mediterraneo.

      Traghettilines


      Viaggio in Traghetto sul Mediterraneo


      Ci sono diverse compagnie di traghetti che viaggiano nel Mediterraneo. Tra le più note abbiamo la:
      • Tirrenia
      • Moby
      • Grimaldi lines
      • Sardinia Ferries 
      • Corsica e Elba Ferries
      • Grandi navi veloci
      • Balearia

      Differenze tra traghetto e aliscafo

      Sono simili. Si differiscono per questi 3 aspetti:

      Velocità: l'aliscafo è più veloce.
      Grandezza: Il traghetto è più grande e può contenere anche mezzi di trasporto.
      Costo: di solito per una traversata in aliscafo si paga qualcosa di più rispetto al traghetto.


      Si soffre di più il mal di mare con l'aliscafo o il traghetto?

      Personalmente ho meno problemi con il traghetto che va più lentamente ed è più grande. 

      Cosa fare se si soffre il mal di mare?

      Se soffri il mal di mare è meglio:

      • Posizionarsi indietro piuttosto che davanti sulla punta.
      • Stare sdraiati.
      • Stare ai piani bassi durante la traversata in quanto si sente meno il movimento del mare.
      • Salire per ultimi sulla nave.

      Forse non sai che:
      salendo per ultimo, scenderai per primo.

      Consiglio comunque di munirsi di pastiglie come Xamamina o Travelgum gomme da masticare. In caso di tempo avverso è bene averle a portata di mano o potresti rischiare, come me nella traversata Ibiza - Formentera, di non riuscire ad accedere al bagno perché intasato di persone che stavano male (c'era mare mosso). Xamamina o Travelgum le trovi in farmacia.

      • Se devi organizzare un viaggio in traghetto last minute, o prevedi di prenderlo per una gita, puoi monitorare eventuali venti e burrasche a questo sito: Traghetti avviso temporali.
      Anche per questa settimana è tutto...
      Spero che questo articolo ti sia utile per viaggiare in traghetto con l'auto, o senza, in tutta tranquillità prevenendo nausea, malesseri e sapendo cosa fare.
      In caso, una condivisione è sempre gradita. Grazie.



      Aggiornato aprile 2019

      Yandex.Metrica