Cerca nel blog




VITA da HOST: Ridendo s'impara

Puoi condividerlo su:

Articolo ironico sulla vita da host dedicato a chi, per lavoro o diletto, usa siti come Airbnb o altri siti di case vacanze per affittare una stanza o una casa: Host, proprietari di casa ma anche gestori di hotel, B&B... 


host airbnb esperienze
Dicaaaa!

Oggi mi va di ironizzare sul lavoro di locatore sia per chi è solito lavorare come Host, in modo professionale, o solo saltuariamente affittando un appartamento stagionalmente.
Una specie di pagina Forum in cui confrontarsi o lasciare una testimonianza.

#EsperienzediUnaHostNavigata Facciamoci due risate.


Viaggiare e ospitare un duro lavoro... di pazienza.






Premetto che la battaglia è pari... non c'è un peggiore o un migliore.

Ci sono pessimi padroni di casa interessati solo ai soldi, e poco al benessere dei propri ospiti, così come pessimi ospiti che avresti preferito perdere che trovare.

Ci sono host improvvisati che non sanno cosa stanno facendo e, pur non essendo in malafede, non ne combinano una buona. 

Lo stesso dicasi per chi viaggia in case private per fare un'esperienza nuova, o per risparmiare qualche euro, ma non ha perso la mentalità da "sono in hotel" ed è di uno scassapallume incredibile. Autonomia zero. Una continua richiesta di assistenza, tale da far fatica a NON mandarlo a quel paese.

Personalmente come viaggiatore e host mi è capitato di tutto:

  1. cancellazioni di prenotazioni, 
  2. fughe da casa, 
  3. danni,
  4. ospiti infortunati... ma anche 
  • case tremende in cui alloggiare e
  • host simpatici come una goccia di acetone su una ferita.
Come proprietaria di casa mi sono capitati diversi ospiti visionari. Mi spiego meglio...
Vi è mai successo che, nonostante l’annuncio super-dettagliato, vi arrivino ospiti che chiedano SERVIZI che non avete mai lontanamente pubblicizzato?
(Del tipo wifi gratuito, parcheggio privato, TV con canali olandesi, barbecue 😒…)


A volte penso che alcuni turisti prenotino alla cieca, non leggano l’annuncio o leggano solo le prime 3 righe (anche se ho seri dubbi), o visitano talmente tanti annunci prima di prenotare che si confondono con alloggi visti prima.

E tu... Come ti difendi dagli ospiti/clienti che "sniffano benzina"?


Ho già scritto un articolo su come difendersi dalle REC negative.
Hastag: #PerFavorePrenotaDallaConcorrenza


Come arredare una casa da mettere in affitto per brevi periodi?


Ho un appartamento piuttosto fornito ma, nonostante questo, ogni tanto ricevo un messaggio in cui l'ospite mi notifica la mancanza di un oggetto che per me magari è superfluo, o non uso, e per lui è come l'ossigeno: non ne può fare a meno. Questo accade soprattutto se, come me, ospiti tanti turisti NON italiani. Ogni nazione ha le sue usanze che, ovviamente, noi italiani ignoriamo.
Grazie alle segnalazioni dei miei ospiti, mi sono fatta una cultura di cosa è essenziale in quasi ogni nazione Europea. 😏
Oggi voglio condividerla con te in modo che se ti capita una prenotazione da questo stato... sei preparato!

Con la lista di Moiretta... Tac stupisci il tuo ospite, spiazzi la concorrenza e Rec positiva assicurata.
Norvegesi: candele ovunque.
Francesi: Kit di benvenuto (acqua, vino...)
Danesi: Barbecue e coperte del letto separate (due piumini singoli invece del matrimoniale).
Olandesi: Letti separati o enormi (c'hanno la fissa del letto c'aggia fa)
Spagnoli: Indispensabile un caloroso check-in e parlare spagnolo. L'inglese proprio non lo sopportano.
Inglesi: Bollitore elettrico. Non sono come noi che ci arrangiamo col padellino del tè 😂 (lo trovi in offerta su Amazon.)


Tu come sei messo? Hai tutto nella tua casa in affitto?


A me hanno chiesto “il gonfia materassino” per la piscina, l’apriscatole (ma si usa ancora?), lo spremiagrumi, delle lampadine colorate...

  • mi hanno anche suggerito di cambiare il colore dei mobili, 
  • di mettere il il barbecue in terrazzo… (sì... poi la donna delle pulizie che già si auto-aumenta la paga per ogni soprammobile che metto in casa, con il barbecue da pulire mi costerebbe di più che mantenermi un Ferrari). 
Hastag #eCompratela'NaScatolettaDiTonnoConLaLinguetta
 Keep calm #NonMuoriSeBeviSuccoD’aranciataConfezionataPer7Giorni

Ad ogni modo in questo articolo troverai una lista di oggetti essenziali utili da comprare per chi affitta casa:



Sfogo sulle Recensioni Airbnb


Odio come Airbnb valuta le recensione. L’ho sempre odiato.
Per chi non conoscesse il meccanismo, la valutazione di un immobile si divide in vari punti ognuno da votare con 1 o 5 stelle a seconda del gradimento.


1. Esperienza complessiva
2. Pulizia
3. Precisione
4. Valore
5. Comunicazione
6. Arrivo
7. Ubicazione


Per me potrebbero tenere solo le voci 1-2-5 il resto potrebbero eliminarle perché alquanto inutili se non DANNOSE.


Votare l’Arrivo? Che senso ha? Hai avuto un viaggio di M… ti sei perso per strada nonostante le precise indicazioni stradali? Non c’è l’host ad accoglierti ma è tutto automatizzato?
Voto negativo… ma l’host che colpa ne ha se sei 'na pippa con il navigatore?
Precisione? Ma de che? Campo troppo soggettivo per definirlo utile.
Vota il Valore dell’immobile? Qui ce ne sarebbe da dire. Dalle foto e dal prezzo già si può capire se l’abitazione è lussuosa o economica: se vedi il letto Ikea probabilmente non vai a pensare che sei al Plaza, No?
Se vuoi andare al Plaza hotel non cerchi un alloggio che costi meno di 50 euro a notte. 😒
Questa cosa non è ovvia per tutti i viaggiatori per cui togliamo 'sta voce INUTILE. Non è che tutti hanno casa con gli interni in radica, il marmo di Carrara in cucina e i lampadari di cristallo swarovski in camera (e se l’avessi, col cacchio che l’affitterei su Airbnb).
Votiamo il COMFORT semmai, perché il valore non centra niente con un alloggio in cui si sta bene... a priori del suo “valore”.


Votare l’ubicazione. Questa me fa’ proprio incazza’.
Io ho casa a 1 km dal mare. Il fatto è ben documentato, scritto, fotografato, indicato...c’è pure la posizione su mappa.
Chi prenota casa mia lo fa con cognizione di causa (o dovrebbe farlo) per cui che senso ha far votare 'sta cosa. NESSUNO. Se il GUEST non legge, non vede, non chiede 🙈🙉🙊 ma perché l’host deve pagare i limiti del suo ospite ricevendo una REC negativa?
Nel mio caso, la posizione di casa mi abbassa la media dei voti, notevolmente. Pur con tutte le indicazioni del caso. Nonostante sia un fattore che non posso modificare… Sapete il genio del marketing di Airbnb che mi scrive via email?

Moira "migliora la posizione del tuo appartamento"...

Caro... non so come dirtelo gentilmente ma... dovresti farti vedere da uno bravo 😩


Mi FAI VEDERE come posso migliorare la posizione del mio alloggio? Certo le Canarie sono isole di origine vulcanica: un'eruzione a HOC, con tanto di Tsunami 'n coppa, e se sono fortunata mi allagano la valle così io dalla collina posso finalmente scrivere "casa fronte mare".
Brian, Joe e Nathan (i fondatori di Airbnb) questo hashtag è tutto per voi:

#smettetelaDiSniffareBenzinaCheVeFaMale #RecensioniLestaiFacendoMale

Il segreto del successo è semplificare dateci un taglio con ‘ste voci Inutili.

HOST: COME DIFENDERSI DAI TURISTI schizzofrenici

Come ho già scritto precedentemente, il mio annuncio non è dettagliato... è SUPER dettagliato talmente meticoloso che credo di descrivere casa peggio di quello che in realtà è. Ne sono consapevole ma lo faccio per evitare ospiti rognosetti che si aspettano servizi da hotel super mega lusso pur pagando un prezzo da ostello.


Purtroppo, cari host, possiamo scrivere l'annuncio più dettagliato di questo mondo ma se non viene letto e come non scriverlo. In questo caso siti come Airbnb non ci vengono in aiuto.


La soluzione che ho adottato? Mettere le cose più importanti nelle prime 3 righe dell’annuncio o nel riquadro che gli ospiti devono leggere e accettare prima di finalizzare la prenotazione (Voce: Altre Regole). Per cui via libera ai dettagli sui servizi extra come wifi, orario check-in, fornitura di biancheria o meno, parcheggio...


pagina ALTRE REGOLE



Hashtag #OspitiRognosiMandiamoliAllaConcorrenza ;)



AIRBNB ma vaff...


Una domenica pomeriggio stavo passeggiando in centro città con un bel gelatone al gusto di cocco e cheesecake, mi stavo proprio rilassando il che è raro... ma ti pare che posso rilassarmi per un intero pomeriggio?
No, troppo lusso.
Mi arriva una mail da Airbnb intitolata così:
Abbiamo sospeso il tuo annuncio.

Al momento ho pensato di aver subito l'ennesimo attacco hackeroso dallo stesso delinquente che, mesi prima, mi aveva clonato la carta di credito. Con il cuore in gola, e il gelato mezzo squagliato in mano, cerco di armeggiare con il telefono per capire che stesse succedendo...

Apro la mail e leggo:

Moira, il tuo annuncio è stato sospeso. Hai ricevuto un sacco di recensioni sotto le 3 stelle.
Un sacco? Io? Ma se fino a ieri avevo la media del 4,5 su 5 stelle?

L’arcano è presto svelato...
L’ospite spagnola (te possino) mi ha piantato un bel 2 per la posizione, un 3 per le pulizie e un 3 per la comunicazione.

No vabbe… comunicazione 3 stelle... anche NO. Praticamente le ho fatto “assistenza a 360 gradi”. Mi ha scritto 150 volte prima del viaggio e ho sempre risposto con estrema gentilezza ad ogni richiesta (come prenotare un’auto, dove far spesa, dove era il tal ufficio…) traducendo tutto in spagnolo perché l'inglese lo schifava.
Dalla serie: Barra di ricerca di Google... la conosco solo io!?

Posizione quella è... più di scriverlo e mettere una foto con l'indicazione, non so che fare.

impostazioni airbnb
é 'n coppa al colle ma aspetto tzunami per cambiare posizione

Scrivere "in cima al colle di Puerto Rico" mi sembrava già sufficiente per capire che se il residence è su un colle, la via per raggiungerlo sarà in discesa e in salita, a seconda se sali o scendi da e verso il mare, ma a quanto pare no... non è così ovvio.

Pulizie voto 3 per cosa? Scrive testuali parole: “casa pulitissima ma le salviette puzzavano”.
Se casa è pulita di che ti lamenti? Della profumazione dell’ammorbidente? Santa pazienza!
Ad ogni modo, non capisco perché non me l'abbia notificato: era un problema di facile soluzione.
Mah... Tanto olfatto fino e chic che alla fine mi ha lasciato una casa imbrattata di cioccolato everywere. 😠

HASHTAG Aggressiv  #IndovinaDoveTiMettereiLaTavolettaDiCioccolato.

E comunque Airbnb oltre al genio del marketing sopra menzionato c'ha pure il genio della matematica: una recensione a 2 stelle su un media numerosa di 4-5 stelle, non fa 3.

Hastag #ritentaForseStaVoltaLaImbrocchiLaMediaGiusta

Siamo alla conclusione dell'articolo! Spero di averti strappato un sorriso. Se vuoi lasciare un segno... l'area commenti qui sotto è tutta tua oppure puoi farmi sapere se hai apprezzato l'articolo cliccando un tasto social qui sotto! Tanghiu.

Lascia il tuo hashtag# (frase d'effetto) nei commenti o sulla pagina Facebook 😏



Se sei un viaggiatore ti conviene leggere questo articolo: 

Prossimamente parlerò dei detrattori di Airbnb. Stay tuned!
Aggiungiti alla lista della Newsletter dedicata agli affitti brevi

Maggio 2017

4 commenti:
Commenta
  1. Ma poi Airbnb ti ha rimesso a posto la valutazione? Grazie, Tania

    RispondiElimina
  2. Ciao Tania,
    no no per niente. Ora la media si è alzata ma solo perché le ultime REC sono a 5 stelle ma ho appurato che non capita solo a me. Non è un "errore" hanno proprio delle metriche sbagliate di base.

    Santa pazienza! ;)

    RispondiElimina
  3. Leggendo i tuoi articoli non mi sento sola!
    Ho avuto anche io queste esperienze di recente con persone tedesche e proprio non mi scende questo fatto!!!
    Beh noi ci impegnamo e speriamo che i nostri sforzi vengano ripagati adeguatamente... anche se a volte ho paura che il tutto diventi solo uno sfruttamento e un guadagno più per i portali che per noi host...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non sei sola ;)

      Personalmente non m'impegno per venire ripagata da chicchessia (non mi aspetto mai niente da nessuno) ma perché nell'impegno esprimo la mia natura che, come quella di molto italiani, si basa sull'ospitalità.
      Poi l'ospite può fregarsene o apprezzare ma questo dipende da lui e non da me: non tutti hanno pace e amore nel cuore e non tutti sono viaggiatori ma molto sono solo turisti.

      Sia ben inteso, l'incavolatura ci sta ed è normale ma poi bisogno imparare l'arte del giusto distacco o del "chissenefrega terapeutico".
      Fare tesoro dei consigli costruttivi e ignorare quelli distruttivi.

      Ospitare gente di altre nazioni è sempre una sfida poiché le abitudini, il linguaggio e la cultura diversa non facilitano le cose. Poi c'è sempre il serio pericolo d'incappare nello "scemo del villaggio" e pazienza... c'è ovunque. Ci faremo il callo.

      Non mi sento sfruttata dai portali di casa vacanze poiché anche io "sfrutto" loro ma quel giorno che dovessi sentirmi tale... smetterei di fare l'host.

      Un abbraccio.

      Elimina

I commenti NON sono visibili immediatamente:
Spunta la casella INVIAMI NOTIFICHE (visibile sotto il tasto "ESCI").
Abbi pazienza, rispondo sempre entro 48 h.

SPAM is blocked.

Yandex.Metrica