Consigli sulla zona migliore dove alloggiare: offerte, voli, noleggio auto, posto auto, kit obbligatori per viaggiare. Vedi il "Menu", qui sopra, e scegli quello che ti serve.

19/10/17

TRASFERIRSI ALLE CANARIE: sei pronto?

Trasferirsi alle Canarie, andare a vivere alle canarie. 7 domande da farsi per capire se si è pronti a trasferirsi all'estero.

Andare a vivere alle Canarie

Prendo spunto dal mio ultimo commento ricevuto sul blog per aiutare tutte quelle persone che vogliono trasferirsi alle Canarie, a capire come e quando è meglio intraprendere questo percorso evitando di sperperare i soldi e avere costosi pentimenti.
andare a vivere alle Canarie
trasferirsi alle canarie

TRASFERIRSI ALLE CANARIE

Chi mi scrive si ritrova ora ad affrontare dubbi, paure, un problema economico e un perdita di soldi dovuta alle rate anticipate di un contratto d’affitto pagato e non più utile vista la decisione di ritornare in patria.

Ciao Moira siamo una coppia con una figlia di 1 anno, siamo partiti da poco per Las Palmas ma dopo una lunga riflessione abbiamo deciso di tornare in Italia perché non siamo ancora pronti per vivere qui: non troviamo lavoro e sono iniziati i dubbi sul come sia possibile continuare in questo modo.

Trasferirsi felici alle Canarie

Negli ultimi anni le Canarie si sono sempre più riempite di italiani, ne ho conosciuti tantissimi con il sogno di cambiare vita ma che non avevano pianificato "il cambio" e si sono trovati senza lavoro e con pochi fondi costretti a ritornare a casa. Non fraintendetemi, non voglio tarparvi le ali, anzi, voglio che partiate preparati in modo da trasferirvi felici alle Canarie.

Trasferirsi è sempre un trauma tanto che il cambio di residenza è incluso nella scale delle cose più stressanti da affrontare per una persona, unito al cambio della mansione lavorativa e al cambiamento delle condizioni sociali: 3 fattori che probabilmente cambieranno con il trasferimento.

Trasferirsi, cambiare di residenza non è una cosa che va fatta sotto gamba spinti solo da una frustrazione personale, dal voler pagare meno tasse o velleità del genere.

Il trasferimento deve essere una scelta ponderata nel tempo e, qualora sia possibile, fatta a piccoli passi intervallato da dei periodi di prova evitando di fare terra bruciata nel paese che si lascia (può essere che si debba tornare).

Vivere alle canarie pro e contro


Valuta di stilare il foglio dei PRO e dei CONTRO per capire se il passo lo puoi fare subito o prima devi pensare, studiare, verificare e prepararti.

Il rischio di non stilare la lista dei PRO e CONTRO è che l’entusiasmo del cambiamento dipinga di rosa una situazione che tanto rosea non è e che non ci faccia vedere, o ignorare, i tanti contro che possono esserci ma di cui non si ha consapevolezza.

Qui di seguito una lista delle domande che ti dovresti fare prima di pensare ad un trasferimento alle Canarie o in qualunque altro posto.

TRASFERIRSI ALLE CANARIE: SOLDI


  1. Ho abbastanza soldi per poter vivere 1 anno senza lavorare pagando le spese primarie per il mio sostentamento? (Affitto, cibo, spese mediche, trasporto…)
Se la risposta è no, fermati qui.
Trasferirsi costa. L’imprevisto e le spese extra sono dietro l’angolo. Se non hai già un lavoro dovrai cercarlo e non è detto che sia lì pronto ad attenderti. Dovrai essere in grado di mantenere te e la tua famiglia fino a che non trovi un lavoro stabile e appagante. Le Canarie non pullulano di lavoro: le attività primarie si basano sul turismo e ristrutturazioni e molti lavori sono sotto pagati.

TRASFERIRSI ALLE CANARIE: lingua


  1. Se ti trasferisci in un’altra nazione chiediti:
Ho padronanza della lingua madre del paese in cui voglio andare?

Se la risposta è no, inizia a studiare e non trasferirti finché non hai una discreta padronanza della lingua. I dettagli li affinerai sul posto ma una buona base è essenziale.
Non è sufficiente sapere 4 parole, gesticolare e un bel sorriso.

Se vuoi integrarti e cercare un lavoro, che non sia il solito lavoro di ripiego iniziale, dovrai parlare la lingua fluentemente e probabilmente, se il posto è turistico come alle Canarie, dovrai sapere anche l'inglese o il tedesco.

Se non vuoi essere infinocchiato da chiunque, firmare carte che non comprendi, è bene saper parlare, leggere e scrivere perfettamente la lingua locale. Non è che il marcio e il truffatore si trovano solo in Italia, ci sono ovunque.


TRASFERIRSI ALLE CANARIE: mind set


3. Sono pronto ad affrontare solitudine, malinconia… Sono pronto a stravolgere le mie abitudini, usi e costumi?
Cambi ambiente, cambi amici. Dovrai affrontare diffidenza, capire di chi fidarti e di chi no, chi vuole aiutarti e chi solo fregarti.
Dovrai mettere in conto di non avere vicino una mano che ti sorregga nei momenti bui, soprattutto se parti solo senza famiglia o amici. Pensi di potercela fare? Se a casa sei sempre circondato da qualcuno e non hai mai vissuto da solo, il passaggio sarà più duro. 


TRASFERIRSI ALLE CANARIE: analizza il mercato del lavoro.


4. Quello che sai fare è in linea con un lavoro ricercato nel paese in cui andrai?

Quello che funziona in Italia quasi mai funziona alle Canarie. Pizzerie, bar, gelaterie, parrucchiera... la tua clientela sarà prettamente straniera quasi mai spagnola (a meno che non vuoi fare la fame) per cui devi trovare qualcosa che attiri i turisti nord europei che sono quelli che spendono e fanno girare l'economia delle Canarie.

È necessario avere una visione a lungo termine. Darsi delle scadenze e rispettarle.
Partire con l’idea di: tanto qualcosa trovo, va bene tutto... non è, a mio umile parere, l'atteggiamento giusto. Va bene la capacità di adattamento ma un progetto lo si deve avere.

Chiedersi:
Come mi vedo da qui a 5 anni? Che obiettivi voglio raggiungere?

Non sono le classiche pippe mentali ma denotano un atteggiamento maturo che non lascia nulla al caso, una persona ben determinata a costruirsi un futuro partendo dal presente.

Ho conosciuto diverse persone, anche non più giovanissime, che vivono alle Canarie come non avrebbero mai accettato di vivere in Italia: in un estremo stato di indigenza.

Lavorare duramente sottopagate per qualche catena alberghiera, lavorare alla giornata senza certezza facendo qualsiasi cosa, vivere di espedienti e dormire in un loculo ammuffito o piccolo e super costoso (il boom di Airbnb soprattutto in zona turistica ha alzato notevolmente i prezzi degli affitti).

Tutto questo non è vivere ma sopravvivere e ha senso se si fa per un periodo limitato di tempo.

Alla lunga, una vita sacrificata nel corpo e nell'anima non porta né pace né felicità nemmeno nel paese più bello del mondo, nemmeno se nel tempo libero puoi andare in spiaggia, nemmeno se la tassazione è più favorevole.


Trasferimento alle Canarie: figli


5. Se ti trasferisci con i figli chiediti:
Com’è la scuola? In che ambiente li faccio crescere? Prospettive future di realizzazione?

Mettere al mondo dei figli è un atto che ti responsabilizza: non puoi metterli al mondo e fregartene. A tuo figlio devi garantire il meglio per poter diventare un domani una persona felice e realizzata e con questo non intendo dire che devi viziarlo o regalargli l’ultimo IPhone ma fornirgli gli strumenti per diventare chi vuole ed eccellere, quindi: un’istruzione adeguata, strutture ospedaliere di un certo livello, la possibilità di viaggiare per interagire con culture diverse e arricchire la sua mente, garantirgli un ambiente sereno non malfamato e pericoloso. In questo caso la scelta del quartiere in cui vivere è un tuo preciso dovere.

Puoi permetterti tutto questo nel posto in cui vuoi trasferirti?


TRASFERIRSI ALLE CANARIE: sanità


6. Se ti trasferisci da pensionato chiediti:

Com'è la sanità? Ci sono strutture pubbliche o private rinomate in caso avessi bisogno di interventi o cure mediche?
Informati sulla sanità locale, il costo e la reperibilità dei farmaci soprattutto se li devi prendere in modo continuativo. Se le tue condizioni fisiche non sono eccellenti, valuta anche di trasferirti in un quartiere in cui ci siano cliniche o un ospedale.

Vivere alle canarie da pensionato:

Il sistema fiscale delle Canarie è più vantaggioso di quello Italiano: la pensione è tassata al 13,75% contro il 27% dell'Italia. 

Articolo correlato: pensionati all'estero, dove è meglio trasferirsi?



Trasferirsi alle Canarie: onestà

7. Perché mi voglio trasferire?
Sembra una domanda banale ma mettere nero su bianco i tuoi pensieri ti può aiutare a capire se sei veramente motivato o se è solo un periodo di insoddisfazione.

Puoi cambiare qualcosa per sentirti realizzato anche dove vivi ora oppure il trasferimento è necessario?

Scrivere su carta i tuoi pensieri ti permetterà anche di capire i tuoi dubbi, le paure, i punti su cui lavorare e come incominciare a costruire il cammino verso la tua nuova vita.

Prima di andare a vivere alle Canarie

Prima di andare a vivere alle Canarie, frequenta le isole per più tempo possibile: minimo 1 mese se puoi. Visita ogni isola per scegliere la meta ideale. Personalmente suggerisco a chi è in età di lavoro di scegliere Tenerife e Gran Canaria (più turisti, più possibilità di trovare lavoro) mentre Lanzarote e Fuerteventura le lascerei per chi ha già un reddito, come i pensionati o i nomadi digitali (chiunque lavori da remoto). 
Dove alloggiare? Bè nelle zone più turistiche per stare "vicino" a dove c'è più possibilità di lavorare. Ti lascio al mio blog dedicato: dove andare alle Canarie?

Bene, con la settima domanda concludo il post di oggi. Spero che queste domande ti aiutino a riflettere, partire con consapevolezza ed evitare costosi ripensamenti. Se trovi tutto questo utile o interessante, una condivisione, cliccando uno dei tasti social a fondo pagina, è sempre bene gradita. Grazie.


updated gennaio 2022
by Moira Tips

4 commenti:

Unknown ha detto...

Grande Moira. Hai espresso l idea di trasferimento con sintesi realistica o puntigliosa.grazie!

Moira Tips ha detto...

Dovere Saverio. Se posso evitare rovinose cadute a chiunque lo faccio, nel mio piccolo.
Partire consapevoli è sempre positivo.

Unknown ha detto...

Io sto facendo tutto questo per aiutare 2 carissimi amici che non sanno usare un PC , uno è vedovo e uno è divorziato e cerco di aiutarli meglio che posso , per fortuna ho trovato questo blog dove posso attingere informazioni , esperienze e tutto quanto serve per il nostro caso .Grazie Moira

Moira Tips ha detto...

Ciao Bruno, spero troverai tutte le informazioni che cerchi per aiutare i tuoi amici.
Le Canarie attirano molte persone ma io sono convinta che la categoria che trova più giovamento da un trasferimento/viaggio siano proprio i pensionati.

Non so quanti anni abbiano i tuoi amici ma se rientrano in questo segmento buon per loro. Primo perché hanno una pensione e non devono cercare lavoro per mantenersi (il lavoro da dipendente scarseggia alle Canarie ed è sottopagato) secondo perché possono ottenere dei vantaggi fiscali.

Ad ogni modo semplice viaggio o futuro trasferimento, mi raccomando indirizzali a sud che è la zona migliore in cui risiedere. Buona lettura.

Yandex.Metrica