CREARE UN SITO WEB PER CASA VACANZE: cose da sapere

Come creare un sito web gratis per b&b, casa vacanze o appartamento. Come e perché pubblicizzarsi su un blog? Meglio sito web o blog? Lodgify è utile?

Alcuni membri del gruppo Facebook, i segreti degli Host, club di cui faccio parte, hanno necessità di creare un sito per casa vacanze, per promuovere l'alloggio sperando di riuscire a disintermediare, almeno parzialmente, da siti come Airbnb, Homeaway, Booking...

CREARE blog PER CASA VACANZE

Partendo dalle mie esperienze personali, ho scritto questo articolo per aiutare chi vuole creare un sito web per promuovere un appartamento vacanza, villa, casa, B&B... non solo per creare una pagina web gratuitamente ma anche ad informare e scegliere con consapevolezza tra le varie soluzioni: gratuite e a pagamento per siti web professionali.




Questo articolo è diviso in 2 parti: una pratica e una informativa. 

Inizio da quest'ultima poiché, se non sei del mestiere, ho paura che tu pensi che avere un sito web, magari pagato 2000 euro, sia la soluzione a tutti i mali e, che dopo aver pagato il web master per costruirlo, ti arrivino prenotazioni a babbo morto. Purtroppo non è così ed è per questo che prima di farti spendere fior fior di soldi voglio spiegarti, nel modo più semplice possibile, come funziona il tutto.

Perché creare un SITO per CASE VACANZE


Un sito web dedicato all'appartamento è utile perché puoi far atterrare chi visita la tua pagina Facebook, o profilo Instagram, su di esso ma per essere veramente efficace bisognerebbe (il condizionale è d'obbligo) riuscire a posizionarlo bene nella classifica di Google CON le parole chiavi che ci interessano.

Per intenderci, se come me affitti casa a Gran Canaria, non ti interessa finire in prima pagina di Google per la parola Appartamenti a Roma ma sarebbe il massimo della vita finirci proprio con la keywordsAppartamento turistico Gran Canaria Casa vacanze a Gran Canaria in modo che se una persona sta cercando informazioni in rete, digitando queste parole, gli appaia il mio sito/blog.

Facile? Sì
Fattibile? Auguri!

Cos'è la classifica di Google?

In gergo tecnico si chiama Serp di Google: Search engine results page.
Chiaramente non esiste solo Google come motore di ricerca ma anche Bing, Yahoo, Yandex... solo che Google è il più usato in Italia e non solo.
Se ci pensi, come la maggior parte delle persone, quando cerchi informazioni online digiti, nella barra di ricerca, la frase che ti interessa che, parlando di questo post, potrebbe essere:

Creare sito web casa vacanze

Probabilmente se io scrivessi qualcosa di utile (l'obiettivo è quello) e facessi un buon lavoro di SEO, potresti arrivare a questo articolo proprio digitando la suddetta parola chiave (o qualche lieve variante) sui motori di ricerca. Meglio ancora sarebbe piazzarsi nei primi 3 posti in classifica di Google che, ammettilo, sono quelli che guardi pure tu, senza perdere tempo a scorrere la pagina.

CREARE un SITO per CASE VACANZE di SUCCESSO


Ora capisci perché ti ho detto Auguri!? Gli auguri te li faccio perché, sebbene ci siano delle linee guida per piacere ai motori di ricerca, non è facile né sicuro ottenere una buona posizione. Nessuno te la può garantire soprattutto senza prima aver fatto uno studio di fattibilità o ricerca dei concorrenti.

La prima pagina di Yahoo, Google o un altro motore di ricerca, contiene pochi articoli, come ben saprai, e ci sono solo quelle migliaia di competitors che vogliono apparire per primi tra cui, nell'ambito del turismo, colossi come TripAdvisor, Booking, Airbnb...
Questi colossi hanno un budget finanziario che un singolo utente non ha ed è difficile competere per le parole chiave più ricercate come Casa vacanze a Gran canaria (a Roma, a Milano, in Liguria, in Toscana... ). Se cerchi la parola chiave che ti interessa promuovere per casa tua, di solito, troverai uno di questi colossi in classifica e hai voglia a buttarli giù.



Cosa fare per ottenere visibilità gratuita per la nostra casa vacanza?


Per riuscire a salire in classifica, si può mirare a parole chiave meno ricercate ma comunque inerenti all'argomento interessato.

Continuando con l'esempio di prima, invece di cercare di salire la classifica con parole ambite come casa vacanze gran canaria, ho provato altre formule tipo: cosa vedere a Gran Canaria, come vestirsi a Gran canaria...
Non sono le parole chiave più efficaci per chi cerca casa per le vacanze ma almeno puoi prendere quella fetta di persone interessate alla tua zona: di base se un utente cerca informazioni su una città, probabilmente sarà interessato anche a soggiornarci per cui fatti trovare pronto.

Da lì, dall'acchiappare utenti e avere traffico in target, deve essere bravo il web master o tu, a far finire il ricercatore che proviene dai motori di ricerca, in un blog/sito che sia ESSENZIALE, chiaro, pulito con in evidenza la pagina Contatti  e la pagina prezzi, per elencare 2 cose necessarie oltre chiaramente all'articolo che voleva leggere.


2000 euro per un sito web per casa vacanze, e poi?


Tuttavia, questo eccellente lavoro di posizionamento potrebbe non essere sufficiente perché è possibile pagare Google per finire sopra i risultati organici della Serp come puoi vedere nell'immagine sotto.

I primi 2 siti, evidenziati con numero rossi, sono annunci a pagamento e lo capisci perché, prima del link, hanno il riquadro "Ann".
Se clicchi su uno di essi il committente pagherà a Google un tot. e di solito quasi tutti cliccano uno dei primi 3 annunci che si trovano in prima pagina. Più scendi in classifica e meno possibilità hai di essere notato.

Il mio articolo: Dove è meglio soggiornare a Gran Canaria... È il primo in classifica tra quelli non a pagamento: sono riuscita a superare pure il post organico di Tripadvisor ma, nonostante questo, non lo è nei fatti poiché sopra di me ci sono tutti i siti paganti. Ecco perché io non clicco quasi mai i post a pagamento ma punto su chi la prima posizione se l'è meritata con contenuti validi ed esaustivi per un determinato argomento.

serp di google prime posizioni


Tutto questo per dirti cosa?

Che nessun nuovo sito che costruirai può fare questo a meno che tu non sia un professionista con navigata esperienza o scriva contenuti validi che, senza fretta, si posizioneranno bene perché utili. Ecco, io non essendo un web master ambisco alla seconda opzione. Come vedi dall'immagine sopra, a volte ci riesco. Su 150 articoli scritti, alcuni sono in prima pagina per diverse parole chiave di mio interesse, non solo riguardanti le Canarie.

Ti dirò di più, molti professionisti là fuori che garantisco la prima posizione su google non l'hanno loro stessi per le principali parole inerenti al loro business (se non pagandola) per cui, mi dici come farebbero a garantirla a te? Diciamo che se non vuoi farti infinocchiare, un modo per sgamarli ce l'hai.


CHI può CREARE un buon SITO per CASE VACANZE?



Uno dei fattori che cerco in un professionista, di qualsiasi professione si tratti, è il buon senso. Chi mi attira a sé con titoli sensazionali o con promesse che non può mantenere, di solito, non è molto affidabile: a meno che tu non sia il proprietario di Google, non credo che nessuno ti possa garantire la prima posizione... te la devi sudare o comprare.

Chi ha una casa vacanza da promuovere non è di solito un colosso, o un professionista, e tra pagare il mantenimento del sito e la pubblicità non so quanto convenga. A conti fatti costa meno pagare la percentuale dei siti di casa vacanza.

Allora Moira? Devo rinunciare? 
Non proprio. Puoi crearti il sito o il blog da solo, lavorarci sopra e avere pazienza.


Meglio sito web o blog?


Ti direi che un blog è meglio di un sito web, o meglio, un blog è necessario per promuovere il sito web come per esempio un sito costruito con Lodgify o altri siti concorrenti. Se ci fai caso, molte aziende hanno forum e blog perché li aiuta nel posizionamento ma se ti fai costruire un sito web con i controfiocchi potrebbe bastare questo per essere trovato con la parola chiave che ti interessa o comunque efficace però tutto questo ha un costo che può arrivare anche a 4000 euro e non tutti all'inizio vogliono o possono spendere questa cifra.

Creare un blog è facile e gratuito ma la parte più difficile è scrivere contenuti utili e originali con costanza. Per fare questo ci vuole tempo, tanto tempo e una capacità di scrivere articoli che la gente vuole leggere. Non tutti hanno voglia, capacità o semplicemente non hanno tempo per farlo.

Come ben saprai se sei un mio lettore, ho aperto questo blog a fine 2014 e mi ci son voluti mesi per essere considerata da Google & Co (solo che Moiretta è capatosta). 
Mi piacciono le sfide e questo mondo online è pieno di prove e di opportunità. Pur affacciandomi a questo ambiente con zero conoscenze, ho studiato e applicato finché non ho ottenuto i primi risultati e un bel pubblico di nicchia che mi segue e... di questa fiducia te ne sono grata. 😊

Quanto costa creare un blog-sito web in cui promuovere una casa vacanze, appartamento, B&B...?


  • Zero euro su CSM gratuito come Blogger o Wordpress.com.
  • Da 32€ al mese con Lodgify.
  • Da 1000 a 4000 € se costruito da un webmaster (ma il famoso cugino te lo fa per 200€). 

Ci sono anche valide soluzioni a pagamento per creare un sito, blog o pagina statica, sia chiaro, ma se non vuoi spendere ci tengo a dirti che lo puoi fare gratuitamente in pochi minuti.

Qual è la differenza tra un sito gratuito e uno a pagamento tipo Lodgify o un sito creato da un webmaster?


Probabilmente solo 2 fattori che NON incidono con il posizionamento né con le prenotazioni né con la visibilità e sono di solito:
  • Un hosting dedicato (spazio web).
  • Una grafica migliore.
Non ho mai provato Lodgify, quindi non mi pronuncio in merito alle performance. 
Di sicuro, da quello che ho visto e letto, ha i suoi vantaggi:
  • Temi e template dedicati alla promozione di case vacanze, 
  • Una grafica bellissima,
  • Facile da creare pure da chi non ha competenze. 

Cosa offre Lodgify? Te lo spiego nei dettagli.


  1. Il tuo sito web. E fin qui ci siamo.
  2. Dominio personalizzato Gratis. Il dominio è il nome del sito e di solito, solo questo, ha un costo annuale (nel mio caso www.latanadelserpente.it mi costa 12€ all'anno.) 
  3. Sistema di gestione prenotazioni e Sistema di pagamento per le prenotazioni (questi punti sono interessanti perché puoi direttamente accettare prenotazioni dal sito proprio come se fossi su Airbnb con la differenza che i contatti non saranno criptati e non dovrai rincarare il prezzo con la percentuale dovuta al sito.)
  4. Assistenza e hosting illimitato (l'hosting è lo spazio web per pubblicare una pagina web che può costare dai 20€ ai 200€ all'anno a seconda della "potenza" e dello spazio comprato. Ci sono hosting che costano anche molto di più di 200€ l'anno ma parliamo di siti con un traffico molto alto).
  5. Channel Manager (gestione pagine web e immobile).
  6. Il tuo sito web in più di una lingua (ottima cosa per chi vuole promuoversi anche all'estero impostando oltre all'italiano anche e almeno l'inglese).
  7. Certificato SSL (il certificato SSL è essenziale per accettare i pagamenti sul sito permettendo a chi atterra sul di esso di pagare direttamente. Il mio blog ne è sprovvisto ma io non accetto pagamenti su di esso mi avvalgo di un servizio esterno: Paypal, il quale è ben protetto. Anche tu dovrai appoggiarti a Paypal con la differenza che non ci sarà bisogno di uscire dal sito per pagare cosa che invece io devo fare per tutelare i miei ospiti da furti di dati sensibili.
Se ti interessa creare un sito web per la tua casa vacanze, puoi provare Lodgify. Non è gratuito però puoi fare una prova gratuita di 14 giorni usando questo link:

Lodgify invito gratuito.

Ci sono diversi temi per le case vacanze e, a mio parere, Brooklyn è uno dei migliori perché ha una sidebar intuitiva sulla sinistra che elenca le varie voci utili da trovare ad una prima occhiata.

Quanto costa Lodgify dopo la prova gratuita?

Chiaramente se, dopo la prova, decidessi di acquistare il servizio, e hai una visione a lungo termine, opta direttamente per l'abbonamento annuale, o 2 anni, poiché le tariffe sono scontate: 20% nell'abbonamento annuale e 25% nell'abbonamento biennale rispetto alla quota mese per mese.

Prezzi 2017

ABBONAMENTO MENSILE:
UNA STRUTTURA 32€ al mese

Fino a 5 STRUTTURE 65€ al mese

ABBONAMENTO ANNUALE:

UNA STRUTTURA 25€ al mese

Fino a 5 STRUTTURE 52€ al mese

ABBONAMENTO PER 2 ANNI:
UNA STRUTTURA 23€ al mese


Fino a 5 STRUTTURE 49€ al mese

CONSIGLIO: Come detto sopra, avere un bel sito è utile per indirizzare i clienti mettendo l'URL sui canali social (Facebook, Instagram... ) ma anche aggiungendo l'indirizzo su una business card o volantini da lasciare in posti pubblici (mai sottovalutare il potere dell'offline!).

Avere un sito professionale ti permette anche di accettare i pagamenti dai clienti e ottenere preventivi direttamente nella tua email.
Tuttavia senza un lavoro di Seo, di copywriting e promozione mirata su blog a tema (come il mio per esempio che parla anche di case vacanze) è molto difficile arrivare in classifica sui motori di ricerca.

Per cui, sì al sito MA affiancato ad un blog o, in alternativa, promuovendosi in diversi blog.

DA SAPERE: Creare un blog ex novo, se non hai tempo o voglia, costanza o capacità, non ti porterà da nessuna parte ecco perché ti suggerisco di scrivere su altri blog ben posizionati. Tale pratica si chiama guest posting.
Ti dico già che alcuni blogger si fanno pagare per promuovere un prodotto, servizio, casa vacanze o altro (anche a me è capitato). Niente di male in questo: ognuno il suo lavoro, volevo solo preparati all'evenienza.

Per i membri del mio gruppo chiuso di Facebook sono disposta a mettere una pagina del mio blog a loro disposizione, gratuitamente, in modo da promuovere la loro casa vacanze.
Considerando che le tariffe per un blog con il traffico simile al mio arrivano anche a 100 - 150€ ad articolo, direi che per chi interessato, è un bel regalo. Chiaramente ci sono delle condizioni da rispettare per pubblicare una casa vacanze su questo blog (ma questo lo spiegherò nel gruppo chiuso della pagina Facebook). Se vuoi seguirmi sulla pagina FB clicca il banner qui sotto e, ci si legge di là.



Il questo post hai imparato l'importanza del sito web per promuovere una casa vacanza, come crearne uno da solo e come lavorare per posizionarlo al meglio.
Nel prossimo articolo si lavora sulla parte pratica per chi, oltre al sito web, voglia affiancare anche un blog per posizionarsi bene con alcune parole chiave.

Rimani aggiornato: 

Ci si legge al prossimo articolo. Se hai qualcosa da chiedere l'area commenti qui sotto è tutta per te. Se ti è utile, o pensi possa esserlo per qualcuno che voglia creare un sito web, da solo, in 3 semplici mosse, condividilo usando uno dei tasti social presenti sulla pagina. Mi farebbe piacere. Grazie!

updated Novembre 2017


4 commenti :
Giovanni Neri ha detto...

Sei sempre molto precisa e .. concreta.
Ti seguo con piacere

MOIRA R. ha detto...

Grazie Giovanni, troppo gentile.

stelladomitilla ha detto...

Salve Moira, ti leggo sempre con molto piacere. Sono nella fase di progetto per un blog sulle spiagge laziali e volevo chiederti qualcosa sulle immagini.
Nelle tue pagine ci sono alcune immagini con l'icona di Pinterest. Cosa significa? E' una citazione della fonte? Sono di pubblico dominio?
Se trovo delle immagini di Pinterest, le posso utilizzare e come? Ho provato
a leggere le condizioni di Pinterest. Tutto in politichese ma nessun chiarimento preciso.
Ti ringrazio e ti saluto
Stella Domitilla Calabrò

MOIRA R. ha detto...

Ciao Domitilla,
il 90% delle mie foto sono libere per uso commerciale e le puoi trovare in siti come Pixabay. Quelle rare che ho usato da Pinterest ho messo il link alla fonte o citato l'autore per preservare i diritti di copy.

Ad ogni modo, ora è molto più semplice, per quel che riguarda Pinterest in quanto puoi incorporare l'immagine (c'è l'opzione su ogni foto pubblicata sul sito). Tuttavia se l'autore non ha divulgato lui stesso la foto su Pinterest è sufficiente che clicchi in basso a destra sulla foto condivisa in un blog e segnali al sito che provvederà alla rimozione immediata.

Fermo restando che usare le foto libere da copyright è sempre meglio infatti quando rivedo i vecchi articoli in cui ho usato le foto di Pinterest le sostituisco con altre di mia proprietà o libere da copyright.
Buon lavoro.

VACANZE alle CANARIE: QUALE ISOLA SCEGLIERE?

VACANZE alle ISOLE CANARIE? Qual è la migliore per te? Cerchi un economico appartamento a GRAN CANARIA?
PORTALI DI CASA VACANZE Noleggio auto Canarie: 100 € 7 giorni
Search Engine Yandex.Metrica