Moira Tips

Scopri come guadagnare soldi con la tua casa vacanze usando Booking, Airbnb, Homeaway, TripAdvisor, Expedia... Consigli di viaggio, guide gratuite per scegliere la zona migliore dove alloggiare alle Canarie, Baleari e molte altre mete da cui prendere spunto.

ANTIVIRALI PER EVITARE CONTAGI

INTEGRATORI PER EVITARE IL CONTAGIO CORONAVIRUS

Coronavirus Italia: sintomi, come difendersi, integratori antivirali potenti per evitare il contagio. Trasmissioni, prevenzione, trattamento. Viaggiare e ospitare in sicurezza.

Il virus SARS-CoV-2 causa la COVID-19. A tutti gli effetti, pur se camuffano il nome è SARS: Severe acute respiratory syndrome - sindrome respiratoria acuta grave.

Il nuovo coronavirus Covid-19 è arrivato in Italia e si sta espandendo a macchia d'olio soprattutto in Lombardia, oltre a seguire le indicazioni del governo sull'evitare posti pubblici, lo stare in casa se si hanno sintomi influenzali, raffreddore, tosse... è bene avere sottomano le seguenti sostanze MA da assumere a dosi massicce poiché solo a certi livelli sono dei potenti antivirali:

  • Vitamina C
  • Vitamina D
  • Zinco
  • Beta Glucano
  • Curcumina
  • Selenio

Queste sostanze sono da assumere come prevenzione o, in caso di sintomi, per limitare l'aggressività dei seguenti ceppi virali: rinovirus, adenovirus, coronavirus e metapneumovirus umano.


Sommario:
  1. Sostanze antivirali per prevenire il contagio del coronavirus.
  2. Sintomi Coronavirus.


INTEGRATORI PER EVITARE IL CONTAGIO CORONAVIRUS

Prevenire il contagio del coronavirus Covid-19

Le due sostanze da assumere, senza indugio, stando agli studi scientifici fatti per valutare gli effetti antivirali in caso di sintomi influenzali e/o raffreddore, sono queste:

  • Vitamina C 
  • Vitamina D

Alle seguenti dosi:

- Coronavirus e Vitamina C


1. Vitamina C 1000 mg + Bioflavonoidi, 250 Compresse
2. Vitamina C ad alto dosaggio da 1000 mg + bioflavonoidi + zinco 180 compresse.

Secondo studi scientifici alte dosi di vitamina C, almeno 5 - 8 grammi  distribuiti durante l'arco della giornata, sono efficaci per prevenire e contrastare l'espandersi del virus. Questi dosaggi si possono alzare se si avvertono i primi sintomi influenzali o para-influenzali tra cui mal di gola e raffreddore.

Si può arrivare a 15-25 grammi al giorno di vitamina C, per 30 giorni, per chi contrae virus molto forti come l'attuale Coronavirus Covid-19 - SARS-CoV-2.

FONTE: Il dottor Harri Hemilä dell'Università di Helsinki, in Finlandia, sulla base dei risultati ottenuti dagli studi randomizzati sugli effetti di dosi variabili e massicce di vitamina C per limitare la durata del raffreddore, è giunto alla conclusione che le dosi dovrebbero essere superiori a 15 g al giorno di vitamina C per ridurre drasticamente la diffusione del virus.

- Coronavirus e Vitamina D


Vitamina D3 ad Alta Concentrazione [5000 UI] - Con Olio Extra Vergine di Oliva per un Assorbimento Ottimale.
Integratore di Vitamina D3 a rilascio prolungato, 14.000 UI ad alto dosaggio.

Per un effetto preventivo assumere la vitamina D minimo 5000 UI al giorno. Se già contratto il virus, alzare la dose fino a 10mila UI al giorno fino a risoluzione dei sintomi.

FONTE: Federazione delle società americane per la biologia sperimentale. Secondo il rapporto scientifico, livelli insufficienti di vitamina D sono correlati a una carenza delle nostre difese immunitarie innate che ci proteggono da infezioni, attacchi virali, neoplasie o malattie autoimmuni.
Meglio sopravvalutare la potenza di un virus piuttosto che sottovalutarlo. Questo è il caso del Covid-19.



Sintomi Coronavirus

☑️ Il Coronavirus è uno dei tanti ceppi del comune raffreddore. La variante che tanto ci spaventa oggi (SARS-CoV-2) si trasmette nell'identico modo: tramite saliva, anche per via aerea, se qualcuno starnutisce, tossisce senza mascherina, senza coprire il naso e la bocca con la mano. 😒

Quindi attenzione a quello che tocchi perché le particelle di saliva infette su una superficie (come una maniglia di una porta di un bagno pubblico) rimangono virali per diverso tempo (che sia anche solo per 15 minuti, un'ora o più), evita di sfregarti gli occhi o mettere le mani in bocca o sulle mucose del naso... copri eventuali tagli e ferite aperte e disinfetta spesso le mani se vai in posti pubblici.

I sintomi del Coronavirus INIZIALI sono identici a quelli che sicuramente hai già avuto quando hai preso un raffreddore o un'influenza:
  • naso che cola
  • mal di testa e/o mal di gola
  • tosse
  • febbre, brividi
  • malessere diffuso con dolori muscolari...
Probabilmente l'unica differenza sta che il COVID-19 progredisce velocemente in polmonite visto che le persone infettate sono andate in ospedale per una crisi respiratoria acuta, praticamente si fa fatica a respirare.

- L'unico metodo sicuro per sapere se si è contratto questo specifico ceppo, è quello di fare il tampone salivare in ospedale.

In caso di polmonite o problematiche respiratorie, chiama questo numero di telefono: 1500, oppure contatta il tuo medico di base, o il 112.

In caso ritenessero che tu sia a rischio, una squadra "dedicata" verrà a casa tua in modo che tu non contagerai nessuno recandoti personalmente in una struttura pubblica.

Approfondisci:
INTEGRATORI per curare RAFFREDDORE



Se l'articolo ti è utile, o vuoi suggerire ai tuoi amici e parenti cosa fare per alzare le difese immunitari oltre a lavarsi le mani e mettere la mascherina, puoi condividere con loro l'articolo. Inviaglielo via email o whatsapp! Clicca il simbolo che vedi qui sotto. Grazie.

Le informazioni lette, sono solo a carattere informativo e non devono essere considerate sostitutive del parere di un operatore sanitario.
Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica.

- Altre info trovate in rete sull'argomento: Lo Stato distribuisca immediatamente in forma gratuita alle persone vitamina D e vitamina C





Aggiornato Febbraio 2020
Moira Tips

Nessun commento:

Yandex.Metrica