Moira Tips

Guide e Consigli per scegliere la zona migliore dove alloggiare e guadagnare soldi con gli affitti brevi.

I FERMENTI LATTICI MIGLIORI: quali sono, migliori marche

Migliori Fermenti Lattici

  • Probiotici Avanzati Physis: 50 miliardi di Ceppi Batterici. Prodotto sotto norme rigorose nel Regno Unito. Senza glutine per chi fosse celiaco.
  • NutriZing integartori probiotici: 50 miliardi di CFU. Stando alle varie recensioni di chi l'ha già usato, questo probiotico è efficace per chi ha spesso afte, alitosi, infezioni da lievito o cattiva digestione oltre che la sindrome del colon irritabile. Rapporto qualità-prezzo molto buono.
  • Nutri&Co Probiotici: con 30 Miliardi di UFC. Aiuta chi ha la sindrome del colon irritabile, gonfiore addominale e soffre spesso di candida.

"I MIGLIORI FERMENTI LATTICI da viaggio, i migliori per adulti e non solo, i più potenti per curare la diarrea o il colon irritabile, una guida per capire dove comprarli e districarsi tra le varie marche in commercio."
Migliori fermenti lattici
FERMENTI LATTICI MIGLIORI 

Questi fermenti lattici, elencati sopra, contengono un numero altissimo di ceppi batterici e sono potentissimi. Sono tutte marche straniere, prodotti in Inghilterra o Germania. Non credo che troverai qualcosa di simile nelle farmacie italiane, non in tutte di sicuro. Ricordo che vanno conservati in frigo (non in freezer, se specificato vanno bene anche tenuti a temperatura ambiente).

fermenti lattici migliori.per diarrea

I links ti rimandano alla pagina di vendita di Amazon in quanto, se non puoi andare fisicamente all'estero a comprarli, questo è l'e-commerce che dà più garanzie. Per esempio, uno dei tanti integratori ordinati non mi è mai arrivato e mi hanno rimborsato senza problemi.

Fermenti lattici migliori: quali ceppi devono contenere? 




Lista ceppi batteri fermenti lattici

Di sicuro i migliori fermenti lattici devono contenere questi 2 ceppi:

  1. Lactobacillus Acidophilus
  2. Bifidobatteri Bifidum
E ogni ceppo in più equivale ad un apparto più completo:
  • Lactobacillus Paracasei,
  • Lactobacillus Brevis,
  • Lactobacillus Casei,
  • Lactobacillus Bulgaricus,
  • Lactobacillus Helveticus,
  • Lactobacillo Lactis,
  • Lactobacillo Salivarius,
  • Lactobacillus Rhamnosus,
  • Bifidobatteri Longum,
  • Bifidobatterium Infantis,
  • Streptococcus thermophilus,
fermenti lattici per colite


Ho iniziato ad assumere i fermenti lattici diversi anni fa dopo una bruttissima gastroenterite che mi ha debilitato parecchio. Ho faticato mesi a ritornare in una forma fisica decente: avevo una nausea costante, digerivo male, l'intestino era spastico e di conseguenza dimagrivo, anzi deperivo, non avevo energia e la mente era annebbiata.

Che periodo di mer... ehm... difficile.

Non sto a raccontarti tutta la storia altrimenti scriverei un romanzo, ti dico solo che stanca di fare visite mediche ed esami, e di trascinarmi al lavoro come una larva umana, ho iniziato a studiare il motivo del mio malessere e come tornare a stare bene



I migliori fermenti lattici probiotici cosa contengono?


I più efficaci e potenti fermenti lattici sono racchiusi in capsule gastroresistenti e contengono un numero alto di batteri, di diversi ceppi.

I fermenti lattici migliori curano sia la diarrea che la stitichezza: due disturbi opposti causati da un intestino debilitato ma sono efficaci anche per calmare il colon irritabile.

- Sia che tu abbia problemi ad andare in bagno,
- non riesca ad andare di corpo,
- vuoi interrompere la diarrea,
- vuoi tutelarti ed evitare di prendere la diarrea in viaggio,
- vuoi curare la disbiosi che è una delle cause primarie del colon irritabile,

Fai un piccolo investimento per la tua salute e compra un buon fermento lattico per costruire il microbioma intestinale.

L'ultimo mio acquisto è un probiotico prodotto in Francia con capsule ancora più resistenti ai succhi gastrici indicate per chi ha ipercloridia (eccesso di acido cloridico normalmente contenuto nel succo gastrico).

Contiene:
  • 30 miliardi di fermenti lattici vivi
  • 7 ceppi diversi: 2 bifidobatteri, 3 lattobacilli, uno streptococco ed un Lactococcus.
Scrivono che NON c'è necessità di mettere questi fermenti lattici in frigo ma io li tengo ugualmente lì. Tuttavia se pensi di usare i fermenti lattici in viaggio, questo prodotto si mantiene inalterato fino a temperature di 25 gradi.

Se è ancora disponibile, lo trovi qui Nutri&Co

i migliori fermenti lattici
migliore fermento lattico

Ogni tanto cambio probiotico giusto per variare e testarne altri anche perché non sempre trovo lo stesso probiotico in vendita, a volte le scorte finiscono su Amazon. In alternativa, ad inizio post, ti ho linkato i 3 probiotici più potenti che contengono un buon numero di ceppi diversi.


FERMENTI LATTICI POTENTI: Migliori marche in commercio


Se i 2 fermenti lattici elencati ad inizio articolo non fanno per te, se non sei esterofila e preferisci un sito italiano, Macrolibrarsi ha una discreta selezione di probiotici mirati anche a chi soffre di cistite, problemi urinari, candida...



Non credo che troverai qualcosa di simile nelle farmacie italiane, non in tutte di sicuro. Sicuramente queste selezionate sono più economiche rispetto a quelli in vendita nelle farmacie che ho visitato io: a parità di capsule e contenuto di ceppi batterici.



Intestino in disbiosi cosa fare?


Durante i miei studi, ho capito l'importanza dell'intestino per il benessere di tutto il corpo.

Ho capito che un intestino in disbiosi, e infiammato, affatica il fegato, è la causa delle intolleranze alimentari, delle malattie delle pelle e non è in grado di difendere il corpo dagli attacchi di virus e batteri.

Cos'è la disbiosi intestinale?


Un intestino disbiotico, semplificando, è un intestino con pochi batteri al suo interno. I batteri enterici devono essere presenti per favorire e portare a termine diverse funzioni. Ce ne son diversi ceppi e ognuno ha il su compito.
Ecco perché dopo l'assunzione di un antibiotico consigliano sempre di prendere i fermenti lattici: bisogna ripopolare l'intestino devastato.


Pensa al tuo intestino come ad un parco pieno di alberi, fiori e un bel prato verde. Stress, antibiotici, cibo spazzatura, mangiare sempre ad orari diversi... sono come un diserbante per il tuo prato per cui bisogna correre ai ripari e nutrire costantemente l'intestino per fare in modo che possa stare in salute e contrastare questi nemici.
fermenti lattici disinfettanti


Quali sono i migliori fermenti lattici per la stanchezza


Quelli che contengono il più alto numero di batteri, di diversi ceppi. Devono contenerne almeno 2 tipi:
  1. Lactobacillus Acidophilus
  2. Bifidobatteri Bifidum

Ricordo che un intestino disbiotico si accompagna anche a:
  • carenza enzimatica
  • stanchezza 
La stanchezza è data dalla carenza di vitamine del gruppo B, in primis la B12, che viene prodotta dalla flora intestinale ma se quest'ultima non è in buone condizioni non potrà produrla a sufficienza per il fabbisogno giornaliero del corpo. 
Se ti trovi in questa descrizione, se i tuoi sintomi sono tosti, valuta l'acquisto anche di un probiotico completo con enzimi digestivi e vitamine del gruppo B. 

Di solito questi fermenti lattici, molto completi, non sono proprio economici o sono di difficile reperibilità per cui potresti valutare l'acquisto separato.
In farmacia, di solito, ti danno il be-total valido sì, ma costa di più rispetto ai complessi vitaminici completi, e più potenti di tutte le vitamine B a metà prezzo, che abitualmente trovo all'estero. Alle Canarie le trovi al "Mercadona" e hanno un buon rapporto prezzo-qualità-quantità.

Su Amazon ti consiglio questo prodotto: Super B complex che contiene pure la vitamina C ottimo per dare un supporto ai surreni (che sotto stress consumano più vitamina C) e indispensabile per chi fuma.
Tengo a precisare che le vitamine B non sono tossiche dell'organismo, poiché l'eccesso viene espulso con le urine.



Noterai che il mio periodo di larvite cronica, post gastroenterite, mi ha portato ha studiare molto sul funzionamento del corpo per rimettermi in sesto: dall'intestino, alla tiroide, ai surreni, alle carenze vitaminiche/minerali. Un fattore positivo dovuto anche dalla stanchezza di trotterellare tra studi medici a svuotarmi il portafoglio ottenendo pochi benefici. 

Fermenti lattici vivi dove comprarli?




Io li compro quando sono all'estero, altrimenti li acquisto online (su Amazon in primis anche per una garanzia sul reso o Macrolibrarsi): di solito sono più potenti di quelli che trovo nella farmacia locale, con un buon numero di compresse e anche a buon prezzo.

Questo su Amazon: Fermenti lattici probiotici in compresse.
Questo su Macrolibrarsi: Probiotici con prebiotici.


I fermenti lattici che compro io, di solito, li produco in Inghilterra, in Germania e personalmente mi sono sempre trovata bene.
In farmacia trovo che propongano fermenti lattici blandi, poco efficaci e decisamente più costosi.


Una cosa che mi fa arrabbiare è quando cercano di vendermi fermenti lattici da bere in 'ste cacchio di fialette pur sapendo che quelli più efficaci devono essere avvolti in capsule gastroresistenti altrimenti non passerebbero l'attacco degli acidi dello stomaco.


Se i fermenti lattici che, ricordo, sono batteri vivi non passano indenni nello stomaco, mi dici come cacchio fanno ad arrivare nell'intestino e ripopolarlo? Non possono farlo.
Compra l'integratore dove meglio credi ma non comprare una ciofeca inutile.



I fermenti lattici si possono prendere sempre?





Non credo ci siano controindicazioni, di sicuro si possono prendere per lungo tempo senza problemi. Se ti trovi male con una marca/prodotto cambialo. A me, fortunatamente, solo una volta è capitato di usare un prodotto che sembrava mi acuisse il problema e ho dovuto sospenderlo.

Ho comprato diversi fermenti lattici negli anni: non sempre ho avuto la fortuna di trovare lo stesso prodotto, vuoi perché la farmacia non l'aveva in magazzino (se sono all'estero diventa difficile reperirlo), vuoi perché smettono di spedirlo tramite Amazon (dove di solito li acquisto) o su Macrolibrarsi.



CONSIGLIO: Non faccio scorte di fermenti lattici e consiglio anche a te di non farne. Comprane uno che abbia un buon numero di capsule, puoi conservarlo in frigorifero e prima che finisca ne ordini un altro. Sono deperibili, nel tempo perdono efficacia, per cui è meglio prenderne sempre di "freschi".


Quando vanno presi i fermenti lattici?




Solitamente i fermenti lattici si assumono quando si hanno dei disturbi all'apparato gastrointestinale come:

  • nausea
  • inappetenza
  • cattiva digestione
  • colite
  • diarrea
  • flatulenza
  • gonfiore addominale
  • stitichezza ostinata (abbinati con succo di Aloe)
  • stitichezza da viaggio
  • dopo aver assunto farmaci soprattutto gli antibiotici.
  • Sindrome dell'intestino irritabile
  • Afte e alitosi
  • periodo in cui mangi male (i buffet dei ristoranti all inclusive a oltranza o panini al volo a pranzo, aperitivi, troppe schifezzuole...)

Io di solito prendo i probiotici nei cambi di stagione, per almeno un mese, però se devo affrontare un viaggio, se sento che la pancia è gonfia, se sto mangiando male (troppe pizze, panini, aperitivi...), se devo andare in posti affollati come aeroporti, centro commerciali durante i picchi influenzali, corro ai ripari e comincio ad assumerli per aumentare le difese immunitarie

A seconda delle tue condizioni fisiche, puoi prenderli per un paio di settimane o anche per diversi mesi (almeno 3). L'assunzione più diffusa è ciclica.

L'anno in cui c'era quella brutta influenza, ne parlavano spesso al TG, io impaurita ho preso per tutto l'inverno i fermenti lattici poiché lavoravo in un bar a contatto con il pubblico e, nonostante la psicosi collettiva, non mi sono ammalata, non ho nemmeno preso un banale raffreddore... e pensare che pure un paio di colleghe al lavoro, che si erano vaccinate, si sono ammalate e io stoicamente ho resistito.  💪😏


I fermenti lattici si prendono la sera a digiuno?




Io li prendo la sera, a stomaco vuoto, mezz'oretta prima di coricarmi in modo che stiano meno possibile nello stomaco raggiungendo presto l'intestino e possano fare il loro lavoro mentre dormo.
Se mi dimentico, o sono impossibilita dal prenderli, li assumo la mattina appena alzata con un bicchiere di acqua. Pare che quest'ultima (al mattino a digiuno), sia la soluzione più suggerita dai medici e farmacisti. 

CONSIGLIO: puoi assumerli poco prima di mangiare soprattutto se noti che ti danno problemi a stomaco vuoto, magari per te sono troppo forti a digiuno.




Concludendo


Per concludere ti scrivo quello che il gastroeneterologo mi ha suggerito vale a dire di accompagnare l'assunzione di probiotici con una dieta semplice per non affaticare l'intestino. Mi ha consigliato di dividere i carboidrati dalle proteine scegliendo per esempio, carne o uova a pranzo, e pasta alla sera (non insieme).

Alcuni NON tollerano le verdure mentre assumono fermenti lattici per cui, se questo è il tuo caso, non mangiarli per alcuni giorni o riduci le porzioni (fatti sempre consigliare da un dottore ma ancora di più dal tuo buonsenso, ascolta il tuo corpo.)

Spero vivamente di averti aiutato a scegliere il migliore fermento lattico per prenderti cura del benessere del tuo intestino. In mancanza di altre patologie, ti aiuterà a tornare in forma, disintossicare il corpo, soprattutto il fegato, e recuperare l'energia perduta.

Ricordati in futuro, anche se avrai recuperato la salute, di fare ugualmente un ciclo di integrazione di fermenti lattici per aumentare difese immunitarie, soprattutto nei cambi di stagione. Questo è quello che faccio io e ho avuto benefici ed evitato rovinose ricadute.

La microflora intestinale è molto sensibile agli sbalzi di temperatura, al cambio di fuso orario e al cambio di alimentazione. Per esempio: troppo caldo all'esterno e aria condizionata in albergo (non per niente quando vai in vacanza capita spesso che i primi giorni NON vai in bagno, vero? O, magari, come molti, se sei stato in Egitto e hai avuto la dissenteria. Probabile, questo è un classico.)

Bene, ti ho spiegato come e dove comprare i migliori fermenti lattici al miglior prezzo, quali ceppi devono contenere e il numero minimo di batteri inclusi per capsula per cui non hai più scuse per non prenderti cura della tua salute 😏

Basandomi sulla mia esperienza personale, mi sento di dire che i benefici si vedranno in pochi giorni, nei casi più severi e per intestini malmessi ci potrebbero volere almeno 6 settimane anche se a volte chi sta più male sente i miglioramenti quasi subito. Non ti arrendere! In 40 giorni comincerai a vedere la luce in fondo al tunnel. Poi diventerai un sempre fidelis dei fermenti lattici come la tua cara blogger 😇

A proposito di fedeltà, se pensi che questo articolo ti sia stato utile o possa esserlo per i tuoi amici, non esitare e condividilo subitissimo cliccando uno dei tasti che trovi qui sotto. Grazie.


Disclaimer: Questo articolo riporta esperienze personali a mero titolo informativo. Non è destinato a fornire diagnosi, trattamenti o consigli medici. Le informazioni lette, non devono essere considerate sostitutive del parere di un operatore sanitario.
Updated Novembre 2019
Moira Tips

5 commenti:

Fabio B ha detto...

Grazie!

Serena Stroscia ha detto...

Informazioni interessanti e fondamentali per non rovinarsi le vacanze. Anche io soffro molto con l' intestino. Ho comprato il libro: " l'intestino felice" di Giulia Enders.
Grazie, sei veramente brava .

MOIRA R. ha detto...

Ciao Serena, grazie a te per la condivisione del libro da leggere
Purtroppo ognuno ha il suo punto debole... ma noi siamo toste ;)

Carla ha detto...

interessante, utile e.. spiritosa !

MOIRA R. ha detto...

Grazie Carla! è il "brio" del fermento lattico ;D

Yandex.Metrica