Moira Tips

Migliori siti di case vacanze: consigli su dove andare, destinazioni, voli, auto a noleggio, zona migliore dove alloggiare alle Canarie, Baleari, Italia e molte altre mete da cui prendere spunto per una vacanza ad Agosto e non solo.

COME FATTURARE a GOOGLE IRELAND? FATTURA FAC SIMILE

Google ireland limited fatture: cosa scrivere a chi inviarla. Come Fatturare a Google ireland VAT number, come funziona, come e quando ricevere i pagamenti. Esempio Fattura Google (Fac simile da stampare in pdf).
  
Se come me hai un blog, e nelle tue pagine ci sono dei banner pubblicitari provenienti dai Google Ireland limited, dovrai necessariamente aprire partita Iva e Fatturare a Google la pubblicità ogni volta che ricevi un pagamento.

Siccome ho fatto molta fatica a reperire notizie chiare e affidabili, ho deciso di riunire tutte le informazioni raccolte in un unico post in modo che possa essere utile ad altri liberi professionisti o aspiranti tali.
come fatturare a google ireland
Come fatturare a Google Ireland limited?


Come Fatturare a Google Adsense?


La fattura da emettere a Google Adsense, dovrà essere intestata a: 
Google Ireland, Gordon House, Barrow Street, Dublin 4, Ireland, Registration Number 368047 - VAT: IE6388047V

Vedi un fac simile qui sotto.

Modello Fattura Google fac simile


Qui di seguito potrai vedere una copia della Fattura elettronica che invierai a Google. Troverai anche le frasi obbligatorie da apporre se sei sotto regime forfetario (in italiano e, in blu, * tradotte in inglese).

Anche se hai una Partita Iva classica, l'IVA NON va messa in quanto è una fattura intracomunitaria estera. 

"Ai sensi dei termini del contratto sottoscritto con Google, i servizi forniti sono soggetti al meccanismo dell'inversione contabile; pertanto, l'IVA deve essere assolta dal destinatario: Google Ireland, in conformità all'art. 196 della Direttiva 2006/112/CE del Consiglio dell'Unione europea."

Esempio fattura libero professionista forfettario



Tuo Nome e Cognome
Indirizzo completo
Numero Partita Iva


                                                                                            Spettabile: 
Google Ireland
Gordon House – Barrow Street,
Dublin 4, Irlanda
VAT: IE6388047V


Fattura N° ..... del .../.../......



Descrizione prestazione:
Spazio sul sito web per servizi pubblicitari online. Online advertising fee.


Imponibile prestazione:   ..... euro (inserire la cifra pagata da Google)
Iva non soggetta ai sensi dell’articolo 7-ter c. 1 lett. a) del DPR n. 633/72 “inversione contabile”.
(*)Operation outside of the scope of the VAT (art. 7-ter c. 1, lett. a) of DPR n. 633/1972 “Reverse charge“

Net to pay:                        ..... euro (inserire la cifra pagata da Google)


Operazione effettuata ai sensi dell’art. 1, commi da 54 a 89 della Legge n. 190/2014 – Regime forfettario. (Da inserire solo se sei sotto il regime forfettario).
Il compenso non è soggetto a ritenute d’acconto ai sensi della legge 190 del 23 Dicembre 2014 art. 1 comma 67.
Imposta di bollo assolta sull'originale:  ID .... (numero riportato sulla marca da bollo acquistata).

(*) Operation carried out pursuant to art. 1, paragraphs 54 to 89 of Law no. 190/2014 - flat-rate scheme. Stamp Duty is applied on values greater than € 77,47": ID

GRATIS PER TE: ESEMPIO FATTURA GOOGLE PDF (Scarica il facsimile).

Le fatture Google Adsense le puoi creare con Google drive e condividerle poi con il tuo commercialista. L'originale le dovrai tenere tu archiviate in un faldone per eventuali controlli fiscali.


Come Funziona Google Adsense


Se stai pensando di capire come funziona Google Adsense per monetizzare il tuo blog, come faccio io sul mio, devi sapere che per prima cosa ti devi iscrivere alla loro pagina di affiliazione e fare domanda. Non è detto che tu venga accettato.  

In caso di risposta affermativa, i banner pubblicitari possono essere dislocati a tuo piacimento dove e della dimensione che vorrai (senza esagerare con il numero).

Quanto si guadagna con Google Adsense?


In queste pagina non troverai una stima dei guadagni medi di Adsense perché, come ben saprai, è vietato dal regolamento. Ad ogni modo sarebbe difficile fare una stima media realistica in quanto ci sono pubblicità che pagano meglio di altre. 

Se la tua pagina web tratta di trading online, modi per guadagnare soldi... la pubblicità sarà in tema e, visto l'alto prezzo pagato da questi inserzionisti, probabilmente, a parità di clic e visualizzazioni, guadagnerai molto di più rispetto a chi ha un blog che tratta di viaggi alle Canarie, per fare un esempio. 

Google Ireland limited ti pagherà un cifra per lo spazio pubblicitario sul tuo blog solo se superi il limite minimo di 70 euro al mese.

I pagamenti però, a tua scelta, possono essere bloccati fino al raggiungimento di una cifra o data prestabilita, per esempio 1000 euro, o fino al 1 di dicembre, indipendentemente dalla cifra guadagnata.
Questa sospensione nei pagamenti è utile per evitare di fare troppe fatture e apporre meno marche da bollo che, ad oggi anno 2020, costano 2€ e sono obbligatorie per ogni fattura emessa che superi i 77,47 euro.

Metodi di pagamento Adsense


Se hai la residenza in Italia, puoi solo ricevere i pagamenti Adsense tramite Bonifico Bancario.

Dovrai inserire:
  1. Il nome intestato al conto bancario.
  2. Il numeo Iban
  3. Il numero Swift-Bic
DA SAPERE: Il conto bancario deve essere registrato in Italia con valuta in euro. 

Google Ireland limited a chi si invia la fattura?

Pare che a Google Ireland non interessi ricevere una fattura dall'Italia perché loro gestiscono solo quelle Irlandesi. Nel dubbio ho comunque inviato una email a:

AdSenseVAT@google.com


e celermente mi hanno risposto in questo modo:

Hi Publisher,

Thank you for contacting us. 

Please be advised that we do NOT require for you to send these to us as we only process VAT invoices for accounts/companies with Addresses based in Ireland.

For more information on VAT please see as follows:


Please note that if sending invoices to partners is required in your country, please keep sending them to the address AdSenseVAT@google.com

FATTURE GOOGLE ADSENSE
conclusione


Riepilogando...

se sei un libero professionista con partita IVA e devi inviare fattura dopo aver ricevuto i pagamenti, puoi farlo alla mail riportata qui sopra.
Google non lo richiede ma se la spedizione è richiesta dalla legge italiana, e vuoi stare tranquillo, l'indirizzo email riportato, è l'indirizzo corretto a cui inviare il tutto.


Compensi Google Adsense e dichiarazione instrastat


Il modello Intra è da compilare ogni 3 mesi per chi non guadagna più di 50 mila euro.
In questo caso la presentazione va fatta entro il 25 del mese successivo al trimestre di riferimento.

Per capirci:
  1. Per le cifre incassate a Gennaio, Febbraio e Marzo (primo trimestre), il modello Intrastat va presentato entro il 25 aprile incluso.
  2. Per le cifre incassate ad Aprile, Maggio, Giugno (secondo trimestre), il modello Intra va presentato entro il 25 Luglio incluso.
  3. Per il trimestre Luglio, Agosto e Settembre si presenta entro il 25 Ottobre,
  4. Per il quarto trimestre si presenta entro il 25 gennaio.
Se pensi che questo articolo sia utile, fammelo condividendo l'articolo con chiunque abbia a che fare con i pagamenti e fatture Google Adsense. Gli risparmierai delle belle perdite di tempo. 


Aggiornato Giugno 2020
by Moira Tips

7 commenti:

Gerry ha detto...

Ciao, scrivi articoli molto utili e concreti; ho appena messo il tuo blog è tra i miei preferiti! :)

Anni fa sono stato in vacanza alle Canarie e me ne sono innamorato così, col passare degli anni, è sempre rimasto vivo in me il sogno/desiderio di potermici trasferire.

Vorrei pertanto chiederti gentilmente un parere per le attività online sostenute da introiti pubblicitari (Adsense): nonostante il regime dei minimi italiano (5% di aliquota + INPS, per 5 i primi anni di attività) conviene ugualmente trasferirsi alle Canarie anche fiscalmente?

...o forse il vero confronto può esser fatto solo quando il regime dei minimi italiano scade?

Mi sembrava di aver letto da qualche parte che alle Canarie, addirittura, si pagasse un'aliquota del 4% ma non so grazie a quali requisiti.

Grazie,
Gerry

Moira Tips ha detto...

Ciao Gerry,
grazie per la fiducia.
Non mi sono mai informata molto sulla tassazione/agevolazioni che esistono alle Canarie anche se sono più vantaggiose rispetto all'Italia.

Mediamente siamo sul 7% di IGIC (l'equivalente della nostra IVA), l'idraulico che mi sta aggiustando il bagno, ha confermato ;)
All'IGIC va aggiunta la quota mensile della Seguridad social (l'equivalente dell'INPS) che dovrebbe aggirarsi intorno ai 250€ al mese (info da verificare).

Ci sono poi diversi sgravi fiscali soprattutto per chi ha figli e incentivi ma non credo riguardino il libero professionista che lavora sul web (il 4% sono per le società neo formate, la famosa ZEC.)

Se vuoi info più dettagliate ti linko un articolo in spagnolo (vai di google Translate se non lo conosci): http://infoautonomos.eleconomista.es/fiscalidad/el-igic-de-canarias/

Secondo me il regime forfetario al 5%, i primi 5 anni, e poi al 15% nei successivi è la soluzione migliore per chi vive in Italia e non fattura più di 30-50 mila all'anno lordi. Certo l'INPS incide parecchio... ma in teoria sono soldi che poi, in un prossimo futuro, dovrebbero ritornare in forma di pensione.

Ecco... poi da pensionato arzillo ti trasferisci alle Canarie con la tua bella pensione detassata, non hai spese di riscaldamento... sei sempre abbronzato, non ti becchi il raffreddore, non hai "mal di ossa"... ^_^

Per ora direi che sotto regime dei minimi conviene stare anche in Italia, poi, tra un viaggio e l'altro, ci penserai.
Buona serata.

Unknown ha detto...

Ciao,

scrivi articoli molto belli e soprattutto utili.
Sarebbe bello se postassi anche un esempio concreto di compilazione di modello Intrastat.
Complimenti ancora

Moira Tips ha detto...

Grazie per i complimenti. Sull'intrastat non c'è molto da fare se non dichiarare le somme percepite in fattura, solo dai partner commerciali esteri. Bisogna solo dichiararle ma servono le chiavi di accesso (che non ho) per questo lo faccio fare ad un commercialista, ogni 3 mesi.

Nereide ha detto...

Articolo molto interessante e soprattutto chiaro sull'argomento.
Una domanda...
Dici che i pagamenti possono essere bloccati fino ad una data o fino ad un dato importo, così da limitare il numero di fatture. Se, ad esempio, si decide di incassare ogni 6 mesi o addirittura ogni anno, il modello intrastat rimane trimestrale (pur avendo incassato zero in quel trimestre)?
Per il regime forfettario il modello intrastat è obbligatorio? Ho letto diverse opinioni in merito e anche il commercialista non è stato chiaro.
Grazie
Mary

Nereide ha detto...

Aggiungo: non è obbligatoria l'iscrizione al VIES dovendo operare con una azienda estera?
Grazie
Mary

Moira Tips ha detto...

Ciao Mary,
ti scrivo basandomi sulla mia esperienza, considera però che non sono una commercialista:

1. Sì, si possono bloccare i pagamenti impostando o una data specifica o un importo massimo che è quello che faccio io. Siccome i compensi sono esigui, nel mio caso, non ricevo più di uno o due pagamenti all'anno.

2. Intrastat, nel mio caso obbligatorio, per introiti ricevuti da partner commerciali con sede fiscale fuori dall'Italia (come Google).

3. Il modello intrastat rimane trimestrale (pur avendo incassato zero in quel trimestre)? Che io sappia NO, non avendo pagamenti da dichiarare però, se avessi una sola fattura, la devi dichiarare.

4. VIES sì, obbligatorio in questo caso (per lavorare con Google).

Buon lavoro.

Yandex.Metrica