Moira Tips

Blog personale in cui esprimo le mie opinioni ed esperienze su vari temi: affitti brevi, Booking online (Airbnb, HomeAway...), consigli di viaggio, Canarie e molto altro.

HOMEAWAY abbonamento o flexy? Costi e pagamento

Oggi si ritorna a parlare di siti di case vacanza in cui inserire un annuncio per rendere visibile il proprio alloggio. Da quando ho iniziato quest'avventura di affittare il mio appartamento usando diversi booking online le cose sono molto cambiate.

inserire un annuncio homelidays

Alcuni siti hanno preso un sentiero verso il declino, altri portali sono stati assorbiti da grandi marchi NON sempre con esiti favorevoli per chi affitta casa.
Qui di seguito le mie esperienze personali e la mia opinione.

    Meglio Homeaway abbonamento o flexy?


    • Dipende se scegli l'opzione abbonamento annuale o annuncio pay-per-booking


    • L'abbonamento Homeaway, prevede il pagamento di una tariffa annua di 229 euro per inserire un annuncio su questo portale. Messo l'annuncio, su ogni prenotazione che ricevi, il sito NON ti toglierà altri soldi. Se imposti 500 euro la settimana, quelli prenderai.

    L'altro fattore positivo è che vedi subito i dati personali del tuo cliente. Puoi telefonargli, scrivergli e puoi decidere la modalità di pagamento: caparra anticipata e saldo all'arrivo o pagamento anticipato tramite un servizio che offre homeaway.

    • L'annuncio Flexy invece è gestito in modalità Pay-Per-Booking (pagare per prenotare) vale a dire che puoi inserire gratuitamente la tua casa vacanze in vetrina su Homeaway ma per ogni prenotazione ricevuta dovrai pagare una percentuale al sito dell'8%. Per cui, per esempio, se imposti 500 euro alla settimana ne riceverai 460€.

    NOTA: Altro fattore da considerare sono i pagamenti dei tuoi clienti che, nel Flexy, devono essere gestiti dal sito con un ulteriore piccolo accredito sull'affitto (si parla del 1-2% in molti casi).

    Certo, puoi impostare 540€ per sopperire all'accredito ma in questo modo sarai meno concorrenziale di altri locatori che affittano casa nella tua zona e hanno sottoscritto un abbonamento a pagamento proponendo un prezzo più vantaggioso.

    Va detto però che non tutti si arrischiano a pagare quasi 300€ per inserire un annuncio su Homeaway. Io l'ho fatto ma correva l'anno 2015 e non avevo scelta: ai tempi non esisteva la variante pay-per-booking.
    Ora sì e ti consiglio di usare questa opzione gratuita per valutare il sito: se vedi che ti arrivano diverse prenotazioni e, a conti fatti, è più conveniente l'abbonamento, puoi sempre convertirlo con un semplice click.

    Ci sono altri fattori da considerare che possono aiutarti a capire qual è la formula più indicata per il tuo business.

    Quali sono le differenze tra annuncio Flexi e Abbonamento?


    L’abbonamento prevede il pagamento di una quota annuale per garantire richieste e prenotazioni illimitate e addebita un costo per transazione con carta di credito/debito pari al 3% a prenotazione. Le richieste HomeAway Flexi non richiedono pagamenti anticipati, ma addebitano una commissione del 5% e un costo per transazione con carta di credito del 3% per ogni prenotazione. 

    Ti suggerisco di leggere le mie considerazioni riguardo "Homeaway abbonamento" dove spiego dettagliatamente i Pro e i Contro, in questo modo potrai capire se questo investimento fa al caso tuo o meno.


    Famiglia HOMEAWAY quali siti include?


    È presto detto. Sotto il marchio Homeaway fanno parte diversi portali internazionali tra cui:

    Ma anche:
    1. Toprural - (Spagna)
    2. FeWo-direkt. de (visibilità tedesca)
    3. Abritel. fr (visibilità Francese)
    4. Bookabach (Nuova Zelanda)
    5. Stayz (Austria)
    6. AlugueTemporada (Brasile)
    Tutti questi siti locali sono stati assorbiti da Homeaway. com per cui, inserire un annuncio nella versione global, vale dire con il suffisso .com (RIGOROSAMENTE in inglese) ha i suoi vantaggi rispetto ad avere solo un annuncio sul sito homeaway IT. Chiaramente se hai già un annuncio su un sito estero tra quelli 6 elencati sopra, eccetto che sul sito Italiano e Americano, non è necessario crearne un altro.

    La mia esperienza su Homeaway


    Io ho sottoscritto un abbonamento annuale su Homeaway Italia a marzo 2015. Ai tempi l'abbonamento prevedeva vari piani e pacchetti da comprare separatamente o tutti insieme ad un prezzo che poteva superare anche i 500 euro all'anno.
    Avevo ricevuto diverse richieste ma solo da italiani in quanto non avevo comprato l'abbonamento che comprendeva la visibilità all'estero. Avendo casa a Gran Canaria la clientela più interessata non erano gli italiani per cui ho deciso di provare a fare un esperimento senza pagare nessun pacchetto extra.

    Dopo alcuni mesi, per fare una prova, oltre all'annuncio in vetrina a pagamento, ho sottoscritto anche un abbonamento flexy usando il canale Owners Direct (ora assorbito su homeaway.co.uk visibilità inglese) che fa parte sempre della famiglia Homeaway ma, non si sa bene perché, ai tempi non rientrava tra i siti elencati. Vedi immagine qui sotto:

    N.2 -lista dei siti inclusi nella "famiglia Homeaway"-


    Poco dopo l'attivazione dell'annuncio flexy sul portale inglese, come volevasi dimostrare, ricevo le mie prime richieste e qualche prenotazione da persone principalmente di nazionalità inglese ma anche di altri paesi. La mia prova ha funzionato.

    homeaway costi
    N.3 Siti da cui provengono i clienti

    Va detto che ora, se vai a vedere nell'anteprima annuncio, compare anche owners direct, ai tempi no.

    Se hai già casa su Homeaway puoi vedere in quali siti appare il tuo annuncio andando nella tua pagina intranet privata.

    - Guarda a sinistra in basso finché non vedi il simbolo della casa: Proprietà.
    - Clicca su "Modifica proprietà".
    - Clicca su "Località".
    - Guarda a destra dell'immagine simbolo di casa tua, sotto il titolo... vedi immagine sotto.

    homeaway esperienze

    Vedrai la scritta "Anteprima annuncio" cliccala e ti apparirà un elenco di voci come quello dell'immagine 2.
    Cliccando su "Online" verrai indirizzato nei vari siti dove potrai vedere il tuo annuncio per come appare nelle altre nazioni.


    Come vengo pagato quando si usano i Pagamenti HomeAway?


    I Pagamenti HomeAway vengono fatti attraverso la piattaforma  HolidayRentPayment che consentono ai tuoi ospiti di pagare online con le carte di credito Visa, MasterCard e Discover.

    I soldi saranno inviati il giorno lavorativo successivo alla data del check-in del guest ma dovrai aspettare circa 5-7 giorni lavorativi per vederli accreditati sul conto corrente. Alle volte è capitato che i soldi della prima prenotazione arrivassero 30 giorni dopo. Capita solo per la prima prenotazione.


    Come faccio a configurare i Pagamenti HomeAway?


    È obbligatorio avvalersi del pagamento via Homeaway se attivi un annuncio Pay-per-booking: è automatico devi solo inserire i dati del conto corrente dove vuoi che ti vengano inviati i soldi e seguire la procedura guidata.

    Mentre, per configurare i Pagamenti HomeAway per il suo annuncio con abbonamento, devi:
    - Accedere alla tua pagina privata: dashboard proprietario.
    - Cliccare la voce Pagamenti.
    - Inserire le informazioni richieste.
    - Controllare le informazioni della casa in affitto.
    - Inserire le informazioni richieste sul conto bancario su cui desidera ricevere i pagamenti dell'affitto.
    - Controllare e accettare il Contratto di licenza e i Termini e Condizioni.
    - Cliccare su Fatto.

    Cos'è il costo del servizio?


    Il costo del servizio è una percentuale dell’importo totale della prenotazione, escluse tasse e commissioni rimborsabili che il viaggiatore paga quando prenota la tua casa tramite il sito di HomeAway.
    Il costo del servizio homeaway per il viaggiatore varia tra il 6 e il 12% : più alto è l’importo della prenotazione, più bassa è la percentuale del costo del servizio.
    Questo prezzo sarà aggiunto in automatico da Homeaway al tuo prezzo impostato.

    Esempio: 

    Prezzo richiesto 100€ a notte. Ti prenotano 5 notti per un totale di 500 euro.
    Tu riceverai 460€ (500€ meno l'8 %)
    Il cliente pagherà dai 530€ ai 560€ (dal 6 al 12% per il costo servizio).

    Conclusioni:

    Se hai intenzione di diventare host e non lo hai mai fatto prima, ti consiglio di cominciare con: 
    Airbnb, 
    Homeaway,
    e subito dopo, quando hai fatto pratica, mettere casa su booking.

    Se ti va, fammi sapere cosa ne pensi lasciando un commento qui sotto.

    Come sempre una condivisione dell'articolo sui tuoi canali social è sempre apprezzata clicca pure uno dei canali social che vedi a fondo articolo. Grazie mille! ^_^

    Articoli correlati:

    SITI per AFFITTARE CASA VACANZE a STRANIERI

    Ti stai chiedendo se conviene affittare con booking e come iscriversi? Sappi che anche nel 2018 puoi inserire un annuncio su booking sfruttando la promozione in corso per guadagnare il 100% degli affitti. Più info qui: 
    BOOKING: inserisci casa e NON PAGHI la commissione!

    updated agosto 2018

    8 commenti:

    1. Grazie, trovo veramente illuminanti tutti i consigli su come affittare e soprattutto quali strategie adottttare

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Alessandra, mi fa piacere ti siano utili ;)

        Elimina
    2. Grazie Moira per i tuoi articoli, io però invece con Homeaway devo essere sincera non mi sono trovata molto bene... contattarli in caso di problemi è difficilissimo, indirizzi email non ne esistono, solo telefonicamente, con ovvio dispendio economico visto che non sono numeri italiani. Ad esempio il mio account risulta inspiegabilmente disattivo... ma Homeaway non mi ha neppure avvertito. Molto meglio Airbnb devo dire...
      Volevo un chiarimento: secondo te essendo già presente su Homeaway, è possibile trasferire testi ed informazioni su Owners direct?
      Ciao e grazie!
      Bea

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Bea,
        Io ho 2 annunci.
        Per quel che riguarda homeaway Italia nemmeno io ho avuto molti risultati proprio per questo ho studiato meglio il sito e sono giunta alla conclusione di provare ad inserire un annuncio su owners direct con risultati buoni.

        Ho ricevuto diverse prenotazioni in primis da inglesi ma anche da francesi e tedeschi. Probabilmente questo sito ha più visibilità all'estero.

        Per inserire l'annuncio su Ow.direct ho rifatto la procedura di iscrizioni ex novo poi, per velocizzare il tutto,ho copiato foto e testo da homeaway/airbnb.

        Se ti hanno disattivato l'annuncio su homeaway(magari è scaduto l'anno di abbonamento) è il caso di tentare su owner direct e valutare se questo sito converte meglio. Prova la versione gratuita così non spendi soldi ;)
        Trovi il link per l'iscrizione gratuita nel testo dell'articolo qui sopra.

        Buon business

        Elimina
    3. Ciao Moira,ero interessato molto alla clientela tedesca e francese che frequentano la mia zona. Io ho un annuncio su Homelidays che compare anche su questi siti. Ma tu quindi consigli di inserire un ulteriore annuncio direttamente sui portali stranieri? Sarei più visibile o sarebbe la stessa cosa? Grazie.

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Raffaele,
        Ti spiego meglio. Nell'annuncio che ho su homeaway Italia l'immobile si vede anche su fewo e Abritel (sito tedesco e francese) ho notato però che non sono visibile su owners direct ( sito inglese)che fa comunque parte della famiglia homeaway. Appurato questo ho deciso di aggiungerlo per testarlo e devo dire che converte molto meglio dell'annuncio su h.away Italia. Non so dirti il motivo forse è più popolare all'estero.

        Ad ogni modo, su owners ricevo prenotazioni da inglesi, francesi e tedeschi mentre su homeaway Italia solo richieste e prenotazioni da italiani, saltuariamente.

        Quindi se vuoi provare, basta inserire 1 annuncio su owners NON su tutti i siti della famiglia homeaway.

        Tu come italiano vedrai 2 annunci in vetrina, ma credo che chi usi owners direct ne veda solo uno. Provare non costa niente.
        Sono tutti esperimenti che faccio con l'immobile in affitto a Gran Canaria e se mi portano risultati li condivido sul blog ;)

        Elimina
    4. Ciao Moira, innanzitutto complimenti per il blog! Ti scrivo perchè sono alle prime armi con l'affitto di una proprietà alle pendici dell'Etna. Ho inserito il mio annuncio su Airbnb, Flipkey, Wimdu, 9 Flats, Homeaway ma ad oggi, dopo quasi due mesi, ancora pochissime prenotazioni. E capirai che se non arrivano adesso che qui in Sicilia è il periodo clou forse avrò sbagliato qualcosa. Hai qualche consiglio da darmi? E, a proposito di Homeawat, il mio annuncio compare anche su Owners Direct, quindi non devo inserirlo anche su questo portale, giusto? Un saluto e grazie!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Giovanna,
        direi che Airbnb e Homeaway sono i più validi, per il resto non ho mai avuto grandi richieste anzi!

        La prima cosa che mi è venuta in mente leggendo "pendici dell'Etna" sono gli incendi di cui si parla alla Tv, e sui social, in questi giorni. Notizie che di sicuro non favoriscono il turismo.

        Può essere che la zona non sia molto conosciuta, per cui poco cercata, più probabile che la gente vada in località marine ad Agosto e meno alla scoperta dell'isola. Se vuoi che ti dia consigli più mirati aggiungimi il link del tuo annuncio su airbnb così butto un occhio ;)

        p.s. Più che owner d. lo metterei su Abritel (sito francese) e magari aprirei una pagina Facebook dedicata alla casa in affitto.

        Elimina

    I commenti idonei saranno pubblicati entro 3 giorni:
    Salva la pagina per leggere la risposta, in caso non ricevessi la notifica.
    Un nome/nickname in firma, è gradito. SPAM, link e email are blocked.
    Info sulla Privacy
    Oppure iscriviti senza commentare.

    Yandex.Metrica