TRASFERIRSI ALLE CANARIE: 7 domande per capire se sei pronto.

Trasferirsi alle Canarie, in Spagna senza traumi. 7 domande da farti per capire se sei pronto a trasferirti all'estero.

Prendo spunto dal mio ultimo commento ricevuto sul blog per aiutare tutte quelle persone che vogliono trasferirsi alle Canarie, o in qualsiasi altro posto all'estero, per aiutarle a capire come e quando è meglio intraprendere questo percorso evitando di sperperare i soldi e avere costosi pentimenti.
cambio di residenza
trasferirsi alle canarie




TRASFERIRSI ALLE CANARIE

storie comuni

Chi mi scrive si ritrova ora ad affrontare dubbi, paure, un problema economico e un perdita di soldi dovuta alle rate anticipate di un contratto d’affitto pagato e non più utile in quanto ritornano in patria.


Ciao Moira siamo una coppia con una figlia di 1 anno, siamo partiti da poco per Las Palmas ma dopo una lunga riflessione abbiamo deciso di tornare in Italia perché non siamo ancora pronti per vivere qui: non troviamo lavoro e sono iniziati i dubbi sul come sia possibile continuare in questo modo...


Trasferirsi è sempre un trauma tanto che il cambio di residenza è incluso nella scale delle cose più stressanti da affrontare per una persona, unito al cambio della mansione lavorativa e al cambiamento delle condizioni sociali. 3 fattori che probabilmente cambieranno con il trasferimento.



Trasferirsi, cambiare di residenza non è una cosa che va fatta sotto gamba spinti solo da una frustrazione personale, dal voler pagare meno tasse o velleità del genere.


Il trasferimento deve essere una scelta ponderata nel tempo e, qualora sia possibile, fatta a piccoli passi intervallato da dei periodi di prova evitando di fare terra bruciata nel paese che si lascia (non è detto che non si debba tornare).
Una volta si stilava il foglio dei PRO e dei CONTRO per capire se un passo andava fatto o meno.
Il rischio di questa pratica è che l’entusiasmo del cambiamento dipinga di rosa una situazione che tanto rosea non è e che non ci faccia vedere, o ignorare, i tanti contro che possono esserci ma di cui non si ha consapevolezza.

Qui di seguito una lista delle domande che ti dovresti fare prima di pensare ad un trasferimento alle Canarie o in qualunque altro posto.


  1. Ho abbastanza soldi per poter vivere 1 anno senza lavorare pagando le spese primarie per il mio sostentamento? (Affitto, cibo, spese mediche, trasporto…)
Se la risposta è no, fermati qui.
Trasferirsi costa. L’imprevisto e le spese extra sono dietro l’angolo che ti aspettano. Se non hai già un lavoro dovrai cercarlo e non è detto che sia lì pronto ad attenderti. Dovrai essere in grado di mantenere te e la tua famiglia fino a che non trovi un lavoro stabile e appagante.


  1. Se ti trasferisci in un’altra nazione chiediti:
Ho padronanza della lingua madre del paese in cui voglio andare?


Se la risposta è no, inizia a studiare e non trasferirti finchè non hai una discreta padronanza della lingua. I dettagli li affinerai sul posto ma una buona base è essenziale.
Non è sufficiente sapere 4 parole, gesticolare e un bel sorriso.
Se vuoi integrarti e cercare un lavoro, che non sia il solito lavoro di ripiego iniziale, dovrai parlare la lingua fluentemente e probabilmente, se il posto è turistico come alle Canarie, dovrai sapere anche l'inglese o il tedesco. Se non vuoi essere infinocchiato da chiunque, firmare carte che non comprendi, è bene saper parlare, leggere e scrivere perfettamente la lingua locale. Non è che il marcio e il truffatore si trovano solo in Italia, ci sono ovunque.


3. Sono pronto ad affrontare solitudine, malinconia… Sono pronto a stravolgere le mie abitudini, usi e costumi?

Cambi ambiente, cambi amici. Dovrai affrontare diffidenza, capire di chi fidarti e di chi no, chi vuole aiutarti e chi solo fregarti.
Dovrai mettere in conto di non avere vicino una mano che ti sorregga nei momenti bui, soprattutto se parti solo senza famiglia o amici. Pensi di potercela fare? Se a casa sei sempre circondato da qualcuno e non hai mai vissuto da solo, il passaggio sarà più duro.


4. Quello che sai fare è in linea con un lavoro ricercato nel paese in cui andrai?


È necessario avere una visione a lungo termine. Darsi delle scadenze e rispettarle.
Partire con l’idea di: tanto qualcosa trovo, va bene tutto... non è, a mio umile parere, l'atteggiamento giusto. Va bene la capacità di adattamento ma un progetto lo si deve avere.

Chiedersi:
Come mi vedo da qui a 5 anni? Che obiettivi voglio raggiungere?

Non sono le classiche pippe mentali ma denotano un atteggiamento maturo che non lascia nulla al caso, una persona ben determinata a costruirsi un futuro partendo dal presente.

Ho conosciuto diverse persone, anche non più giovanissime, che vivono alle canarie come non avrebbero mai accettato di vivere in Italia: in un estremo stato di indigenza.
Lavorare duramente sottopagate per qualche catena alberghiera, lavorare alla giornata senza certezza facendo qualsiasi cosa, vivere di espedienti e dormire in un loculo ammuffito.... Tutto questo non è vivere ma sopravvivere e ha senso se si fa per un periodo limitato di tempo.
Alla lunga, una vita sacrificata nel corpo e nell'anima non porta né pace né felicità nemmeno nel paese più bello del mondo, nemmeno se nel tempo libero puoi andare in spiaggia, nemmeno se paghi il 7% di tasse…


5. Se ti trasferisci con i figli chiediti:
Com’è la scuola? In che ambiente li faccio crescere? Prospettive future di realizzazione?


Mettere al mondo dei figli è un atto che ti responsabilizza: non puoi metterli al mondo e fregartene. A tuo figlio devi garantire il meglio per poter diventare un domani una persona felice e realizzata e con questo non intendo dire che devi viziarlo o regalargli l’ultimo Iphone ma fornirgli gli strumenti per diventare chi vuole ed eccellere, quindi: un’istruzione adeguata, strutture ospedaliere di un certo livello, la possibilità di viaggiare per interagire con culture diverse e arricchire la sua mente, garantirgli un ambiente sereno non malfamato e pericoloso. In questo caso la scelta del quartiere in cui vivere è un tuo preciso dovere.

Puoi permetterti tutto questo nel posto in cui vuoi trasferirti?

6. Se ti trasferisci da pensionato chiediti:

Com'è la sanità? Ci sono strutture pubbliche o private rinomate in caso avessi bisogno di interventi o cure mediche?

Informati sulla sanità locale, il costo e la reperibilità dei farmaci soprattutto se li devi prendere in modo continuativo. Se le tue condizioni fisiche non sono eccellenti, valuta anche di trasferirti in un quartiere in cui ci siano cliniche o un ospedale.

7. Perché mi voglio trasferire?

Sembra una domanda banale ma mettere nero su bianco i tuoi pensieri ti può aiutare a capire se sei veramente motivato o se è solo un periodo di insoddisfazione. Puoi cambiare qualcosa per sentirti realizzato anche dove vivi ora oppure il trasferimento è necessario? Scrivere su carta i tuoi pensieri ti permetterà anche di capire i tuoi dubbi, le paure, i punti su cui lavorare e come incominciare a costruire il cammino verso la tua nuova vita.

Bene, con la settima domanda concludo il post di oggi. Spero che queste domande ti aiutino a riflettere, partire con consapevolezza ed evitare costosi ripensamenti.
In caso avessi bisogno di approfondire, ti segnalo gli altri articoli correlati.

Se trovi tutto questo utile o interessante, una condivisione, cliccando uno dei tasti social a fondo pagina, è sempre bene gradita. Grazie.


1. TRASFERIRSI ALLE CANARIE? Come trasformare un sogno in realtà. Vivere, lavorare o investire alle Canarie. Info utili, consigli e cose da sapere.
2. COMPRARE CASA ALLE CANARIE (PER VIVERCI O PER AVERE UNA RENDITA)
Primi passi per comprare casa alle Canarie (Lanzarote, Fuerteventura, Tenerife o Gran Canaria) per viverci o per affittarla e avere una rendita. Info su tutte le spese da affrontare, tasse e legge sugli affitti.
3. PENSIONATI ALL'ESTERO: DOVE È MEGLIO TRASFERIRSI
Dove conviene vivere da pensionati all'estero: lista di luoghi in cui i pensionati italiani si trasferiscono e sgravi fiscali sulle pensioni.
4. QUANDO È GRATUITA L'ASSISTENZA SANITARIA ALL'ESTERO?
Assistenza sanitaria Canarie: ospedali, cliniche, documenti necessari, rimborso spese mediche, partorire alle Canarie. Come usufruire di spese mediche gratuite in Spagna.
5. LAVORARE ALLE CANARIE: COSE DA SAPERE PRIMA DI PARTIRE.
Lavorare all'estero in Spagna, alle Canarie tutte le cose da sapere prima di intraprendere il viaggio. Come cercare lavoro nel turismo, offerte di lavoro aggiornate, consigli per lavorare alle Canarie, permessi, documenti, assistenza sanitaria e molto altro.
6. VIAGGIO ESPLORATIVO A GRAN CANARIA
Sopralluogo a Gran Canaria: Guida dei posti da vedere e mappa di Gran Canaria utile per esplorare l'isola spagnola sia per comprare casa per se stessi o per fare un investimento immobiliare.
updated Ottobre 2017


2 commenti :
  1. Grande Moira. Hai espresso l idea di trasferimento con sintesi realistica o puntigliosa.grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovere Saverio. Se posso evitare rovinose cadute a chiunque lo faccio, nel mio piccolo.
      Partire consapevoli è sempre positivo.

      Elimina

I commenti idonei saranno pubblicati entro 48h:
Un nome/nickname in firma al commento, è gradito.
Vuoi ricevere la notifica? Spunta la casella INVIAMI NOTIFICHE
SPAM is blocked.

VACANZE alle CANARIE: QUALE ISOLA SCEGLIERE?

VACANZE alle ISOLE CANARIE? Qual è la migliore per te? Cerchi un economico appartamento a GRAN CANARIA?
PORTALI DI CASA VACANZE Noleggio auto Canarie: 100 € 7 giorni
Search Engine Yandex.Metrica