Airbnb Hell: case da incubo!

Hallo cari! Oggi si parla del lato nero di Airbnb: Airbnb HellHai mai usato Airbnb come viaggiatore? Sei un host? Hai mai avuto dei disguidi? Che problemi hai avuto e come hai risolto? Airbnb è affidabile? Cose che potresti non sapere sul colosso degli affitti brevi ma che è bene tu sappia per imparare a tutelarti.

Come ho già avuto modo di scrivere in un post precedente, mi è capitato di tutto in questi anni in qualità di host e di viaggiatrice.

Come viaggiatrice, gli alloggi peggiori che ho trovato finora su Airbnb sono stati in Spagna.

Addirittura in un appartamento, che vantava ottime recensioni (tutti di amici altrimenti non si spiega) ho trovato un microonde che faceva schifo. Schifo per essere gentili... valuta tu stesso guardando le foto qui sotto. Roba da denuncia all'ASL. (Non è sporco, è ruggine.)

microonde incrostato
Interno microonde

case e host su airbnb
tovaglia terrazzo

esperienza airbnb
piastra elettrica

Io non mi capacito di come una persona sana di testa, e con un po' di sale in zucca, possa affittare una casa lasciando un microonde di questo genere (e tutto il resto). Ho visto forni più belli nella piazzola ecologica. Meglio non metterlo.

Hastag:#rottamalo!

Questo appartamento si trova a Playa del Carmen, per cui se stai per organizzare una vacanza a Lanzarote, evitalo. Lo riconoscerai perché ci troverai la mia recensione sotto l'annuncio, a mio nome.


ESPERIENZE NEGATIVE DEI LETTORI DEL BLOG







Spesso mi scrivono dei lettori arrabbiati perché hanno prenotato un alloggio su Airbnb e poi l'host ha disdetto casa poco prima del loro arrivo e hanno dovuto fare i salti mortali per trovare un alloggio di fortuna.
Facendo una statistica veloce dei commenti ricevuti sul blog, ho notato che la città con più disdette, da parte di host Airbnb, è proprio la Spagna, per l'esattezza Barcellona. 

A quanto pare ci sono diversi host, senza scrupoli, che non ci pensano troppo a disdire una prenotazione se trovano di meglio (con meglio intendo un viaggiatore che paga un prezzo maggiorato o sosta per più tempo). Magari lasciano aperto il calendario su un altro sito o ricevono una richiesta in loco attraverso il passaparola. 

Di solito questi eventi capitano in determinate occasioni:

1. Alta stagione
2. Periodi molto richiesti (eventi particolari).

Se per esempio viaggi ad Agosto a Barcellona, e vuoi prenotare casa su Airbnb, mi sento di consigliarti di leggere prima le recensioni dell'immobile interessato per testare l'affidabilità dell'host in quanto le disdette vengono segnalate. 
Di solito le donne sono più affidabili degli uomini per cui, se viaggi in alta stagione, sottraiti al fascino del bel spagnolo dagli occhi languidi e punta ad una signora di mezza età. 😜

Scherzi a parte, c'è un altro modo per dormire notti tranquille ed è quello di prenotare una struttura alternativa su Booking.com.

Il portale è noto per la sua politica sulla cancellazione gratuita e, anche se non è una pratica che mi sento di diffondere, se viaggi in periodi molto richiesti, è più sicuro prenotare un alloggio di scorta da disdire poco prima del periodo consentito in modo che, se l'host di Airbnb cancella la tua prenotazione, non devi cercare un alloggio last minute con il rischio di pagarlo molto caro.


Airbnb Hell:

I DETRATTORI DI AIRBNB



Uno dei più grossi detrattori di Airbnb si chiama proprio Airbnb Hell (diavolo di Airbnb).
Praticamente riunisce tutte le lamentele e le storie peggiori sia di chi ha viaggiato e di chi ha affittato casa su Airbnb, un sito, per ora solo in inglese, dedicato alle esperienze negative.

Nella sua homepage riporta una lista di punti che evidenziano le cause principali per cui le persone NON dovrebbero usare Airbnb, per viaggiare, né tantomeno per mettere in affitto la loro casa.

Personalmente penso che documentare le situazioni positive e negative sia giusto e necessario in modo che le persone possano avere un'idea del mezzo ma è anche vero che il modo migliore per togliersi ogni dubbio è fare personalmente l'esperienza e valutare da sé.

Io sono sia host che viaggiatrice Airbnb: ho avuto contrattempi in entrambi i casi, e, come documentato, ho dormito in appartamenti non proprio confortevoli ma niente di catastrofico... al massimo fastidioso. Nessuna esperienza drammatica che mi facesse pensare di non usarlo in futuro. Al massimo ho imparato a selezionare meglio gli annunci e a fidarmi del mio istinto.
Però, questo discorso vale anche per gli Hotel: ho dormito in certe bettole quando ancora non esisteva Airbnb. Hotel magari pubblicizzati nelle agenzie di viaggio ma da chiudere subito. Per cui, sono giunta alla conclusione che tutto sta nella scelta e nella fortuna di beccare un gestore o una persona onesta e non nel canale.

Va considerata un'altra cosa che Airbnb Hell ha creato il suo bel business screditando Airbnb per cui un po' parachiappas lo è. Può essere che ci marci un pochetto. Come puoi vedere nell'immagine qui sotto, guadagna su questo:




Il mio consiglio:
Ascolta tutti ma l'opinione derivata dalla tua visione, ed esperienza personale, non può essere sostituita da nessuno. Per cui se usi Airbnb e ti trovi bene continua a farlo, se lo hai usato e non ti ha soddisfatto passa ad altri canali.

Alternative ad Airbnb:

  1. Homeaway / Homelidays
  2. Booking
  3. Wimdu
  4. Tripadvisor


I detrattori di Airbnb


Ora vediamo i Motivi per cui non dovresti utilizzare Airbnb, come viaggiatore, secondo Airbnb Hell.
Premetto che io ho solo tradotto alcune voci del sito Airbnb Hell, quelle qui di seguito NON sono le mie opinioni, o esperienze, quando lo sono lo specifico evidenziandolo.

Potenziale Airbnb GUEST (viaggiatore, ospite):

1. Se subisci un qualsiasi furto in casa, non disporrai di nessuna protezione o rimborso da parte di Airbnb.

2. Se si affitta una camera singola, in una casa condivisa non c'è alcuna garanzia e controllo per quanto riguarda gli altri ospiti. Per esempio, se c'è un bagno in comune, si potrebbe finire per condividerlo con 1 persona come con 20.

3. Se in casa c'è un cattivo odore, rumori forti, o altri problemi che non sono facilmente documentati con foto, la vostra richiesta di rimborso verrà negato.

Su quest'ultimo punto ho esperienza diretta per cui posso dire che NON è vero.
Nel 2015, ad Agosto, tramite Airbnb ho ospitato, nel mio appartamento a Gran Canaria, una coppia di inglesi, forse, non ricordo.
Che fa il mio vicino di casa? Senza aver la decenza di avvisarmi, né di far richiesta al comune per lavorare in regola, si mette, abusivamente, ad abbattere i muri di casa. Letteralmente! Dal mattino presto, fra l'altro.

Io, senza nessun presagio di dramma me ne stavo a casa a lavorare al PC quando ricevetti una telefonata in cui mi si avvisava che l'ospite stava abbandonando il mio immobile per via dei forti rumori provenienti dall'appartamento confinante. L'impiegata di Airbnb mi esortava a risolvere la situazione altrimenti mi avrebbero fatto pagare la penale. 😱

Io in 3 minuti la situazione l'ho risolta: ho minacciato il mio vicino, non so in che lingua ho parlato mezzo inglese, mezzo italiano e mezzo spagnolo, di mandargli l'amministratore, l'avvocato, la Digos, la Nasa, L'FBI e il KU KLUX KLAN se non smetteva immediatamente i lavori abusivi.
Lui ha smesso immediatamente ma ormai il danno era fatto: la coppia aveva deciso di andarsene.
Airbnb gli ha trovato un alloggio alternativo senza costi maggiorati e a me hanno liquidato solo 2 notti, quelle effettivamente usufruite dai miei ospiti, e mi è rimasto il resto del periodo sfitto.

Nonostante il problema fu risolto velocemente, Airbnb ha agevolato l'ospite e non l'host/me.

Motivi per cui non dovresti utilizzare Airbnb, secondo Airbnb Hell, se sei un potenziale Airbnb HOST:

1. Se i vostri ospiti sostengono di essere invasi da ogni sorta di insetti, problemi, parassiti... Airbnb restituirà immediatamente il 50% dell'affitto agli ospiti per la loro intera prenotazione, anche se si tratta di una prenotazione molto lunga e anche se l'affermazione è falsa. Pare che questa sia una tattica piuttosto usata da alcuni ospiti truffaldini.

2. Se i vostri ospiti vi rubano beni o denaro, o qualsiasi cosa difficile da dimostrare, Airbnb non farà nulla.
Se si effettua un reclamo per un danno, sperando di recuperare una parte o la totalità del deposito di sicurezza, Airbnb renderà la vostra vita un inferno chiedendo le ricevute per l'acquisto dell'oggetto rotto, o rubato, anche se si tratta di un oggetto, o mobile, che hai da 20 anni.
Se non hai più la ricevuta di acquisto ci vorranno settimane o mesi per arrivare al verdetto risolutivo ma non è detto che sia a tuo favore.

3. Anche se si utilizza una rigorosa politica di cancellazione per proteggersi da ospiti che disdicono all'ultimo minuto, Airbnb ha il diritto di ignorare la postilla e, senza alcun preavviso, o spiegazione, rimborsare al cliente l'intero importo della sua prenotazione.

4. Secondo Airbnb Hell, la garanzia di 1 milione di dollari a protezione delle case degli host, è praticamente impossibile da ottenere. È solo uno stratagemma di marketing!

5. Airbnb può annullare, rimuove o sospendere gli annunci senza preavviso e senza alcuna spiegazione.

Per mi esperienza posso dire che a me hanno sospeso momentaneamente l'annuncio ma mi hanno avvisato con un messaggio. Lo racconto in questo post:


Se vuoi leggere il sito inglese originale, da cui ho tratto l'articolo, lo trovi a questo indirizzo: Airbnb Hell.

Altri post:



Se hai qualche esperienza da raccontare, lascia un commento qui sotto. 😉

Ottobre 2017


5 commenti :
  1. Anonimo22/6/17

    Cara Moira
    in italia è obbligatorio redigere un contratto in forma scritta oltre che trasmettere ui dati in questura (ed ovviamente pagare le tasse) come peraltro finalmente chiarito da airbnb nel sito italiano al link
    https://www.airbnb.it/help/article/1394/ospitare-responsabilmente-in-italia
    peccato però che nel sito inglese, al link
    https://www.airbnb.com/help/article/465/can-hosts-ask-guests-to-sign-a-contract?locale=en
    sconsigliano di firmare il contratto se non è chiaramente richiesto nelle regole della casa; ciò fa si che possa accadere che, in ragione di ciò, degli ospiti stranieri vadano via senza firmare il contratto.
    in realtà io ho scritto nelle regole che la locazione avviene secondo la normativa vigente (ovviamente ora sto aggiornando mettendo anche il testo del contratto) ma, credo che a prescindere da ciò, la legge è legge e cosi' come io devo rispettare le leggi dei paesi in cui soggiorno, mi aspetto altrettanto che facciano gli altri in italia con me.
    In questo Airbnb è un pò subdolo, lasciando gli host che vogliono rispettare le regole alla mercè di guest senza scrupoli; basterebbe dire, qualunque sia la versione del sito che la legge è quella del paese dove si soggiorna, e che se per legge devono firmare un contratto, è ILLEGALE rifiutarsi di farlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      be oddio, io posso rifiutarmi di firmare un contratto. Se non accetto ciò che c'è scritto non lo firmo. Certo poi, di contro, tu sei libero di non lasciarmi in affitto l'immobile.

      Ad ogni modo, il contratto per soggiorni inferiori ai 30 giorni è un contratto libero che non deve rispettare una precisa forma per cui anche il voucher post prenotazione inviato da Airbnb ai tuoi ospiti è di per sé un contratto con indicate le date di inizio e fine del soggiorno, altri dati incluse le regole della casa.

      Ecco, come già stai facendo, è meglio personalizzare il contratto aggiungendo delle specifiche alle "regole della casa". Puoi direttamente copiare e incollare il tuo personale contratto per intero nello spazio dedicato o aggiungere una voce del genere:

      NOTA: All'arrivo sarà richiesto un documento d'identità e la firma del contratto di locazione per l'uso dell'immobile come richiesto dalla normativa comunale vigente in questa regione. Il proprietario può rifiutare l'accesso e l'uso dell'immobile a chiunque non accetti di mostrare un documento o di firmare il contratto.

      Lo scrivi in italiano e in inglese ed eventualmente lo ribadisci nel primo messaggio che invierai, post prenotazione, al tuo ospite in modo da non a vere problemi all'arrivo.

      Buon business ;)

      Elimina
  2. Anonimo22/6/17

    Si infatti, sto facendo così.
    Però, ribadisco che in Italia è obbligatorio firmare un contratto scritto e, perchè questo abbia valore deve essere in italiano. D'altra parte il mio contratto è solo una paginetta con le più basilari clausole a norma del codice civile (la normativa è quella dello stato italiano e non quella regionale che al più può intervenire sulla regolamentazione di alcuni aspetti ma non su quello amministrativo civilistico della locazione, sia pure breve, turistica e saltuaria), poi di fianco ci metto la traduzione in italiano.
    Il voucher di airbnb non è un contratto per lo stato italiano, perchè non è sottoscritto tra le due parti, almeno per ora. Speriamo che la normativa evolvi alleggerendo ulteriormente la burocrazia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero anche che io se non parlassi italiano non firmerei qualcosa che non capisco e potrei richiederti la traduzione per questo ti ho suggerito direttamente di aggiungerla anche in inglese. Solo per semplificazione.

      Idem per la voce "normativa regionale" lo so che la normativa da seguire è solo quella nazionale ma sto ragionando come il turista che legge la postilla. Se tizio ha già viaggiato con Airbnb in Italia, e nessuno gli ha fatto firmare un contratto, potrebbe pensare che non è così importante o, peggio, che vuoi truffarlo, mentre scrivere "normativa regionale" gli può far venire qualche dubbio riguardo una legge specifica che non conosce, soprattutto se non ha mai viaggiato in quella specifica zona.

      Tu nel dubbio aggiungici in ottemperanza all'art 1571 e ss del c.c. che fa sempre un certo effetto ;)

      "Il voucher di Airbnb non è un contratto per lo stato italiano"... ah di sicuro visto che per lo stato italiano Airbnb non esiste.

      Staremo a vedere che succede in futuro!
      Buona giornata.

      Elimina
  3. Anonimo22/6/17

    ok grazie
    incrociamo le dita

    RispondiElimina

I commenti idonei saranno pubblicati entro 48h:
Un nome/nickname in firma al commento, è gradito.
Vuoi ricevere la notifica? Spunta la casella INVIAMI NOTIFICHE
SPAM is blocked.

VACANZE alle CANARIE: QUALE ISOLA SCEGLIERE?

VACANZE alle ISOLE CANARIE? Qual è la migliore per te? Cerchi un economico appartamento a GRAN CANARIA?
PORTALI DI CASA VACANZE Noleggio auto Canarie: 100 € 7 giorni
Search Engine Yandex.Metrica