RISTRUTTURAZIONE CASA 2017: sgravi fiscali e materiali da usare

Ristrutturare casa nel 2017: sgravi fiscali, ecobonus consigli sui materiali da utilizzare.




rinnovare pavimenti
RISTRUTTURAZIONE CASA 2017
Con la legge di Stabilità 2017 sono stati rinnovati ancora una volta gli sgravi fiscali per chi sceglie di ristrutturare casa durante l'anno. Gli sgravi sono validi anche per chi intende eseguire lavori per la messa in sicurezza di spazi ritenuti a rischio.
Questi incentivi sono stati estesi anche alle strutture alberghiere e agli agriturismi per cui, se hai qualcosa da rinnovare o sistemare, approfittane.

Notizia ottima per il tuo business se lavori in ambito edile difatti, grazie a questi Ecobonus estesi, è previsto nel 2017 un interessante incremento del settore dell’edilizia che negli ultimi anni ha subito un duro colpo.

Se stai pensando di ristrutturare casa, e vuoi rimanere entro un certo budget, è bene porre attenzione nella scelta dei materiali: di solito sono questi che determinano il costo, minore o maggiore, della tua ristrutturazione.

Ecco allora una lista di materiali utilizzati per rivestire le pareti, tetti e i pavimenti di casa, varie opzioni per ogni prezzo (consigli scritti da un professionista edile).

  1. Come rivestire casa per risparmiare sulla bolletta del gas e quanto costa.
  2. Materiali ecocompatibili con un'alta resistenza alle intemperie ideali per rifare il tetto
  3. Ristrutturare casa con materiali ecocompatibili economici
  4. Rivestire i pavimenti quale materiale usare?
  5. Testo pdf legge Stabilità 2017



Che materiale usare per rivestire le pareti di casa?



Materiali eco-compatibili per isolare casa o isolare acusticamente una stanza d'hotel.

Le novità più interessanti altro non sono che l'uso di materiali tradizionali ma rivalutati in chiave eco compatibile: pannelli di gesso, legno, paglia compensata...
L'obiettivo è quello di eliminare materiali dispendiosi ed inquinanti, aprendo la strada a progetti innovativi. Vediamo qual è il più indicato per il tuo progetto.

1. Le lastre in gesso vengono installate su telai in metallo o legno. Tra le due lastre viene inserito un materiale isolante per ottimizzare la resa energetica dell’abitazione ciò consente una temperatura interna stabile e ben isolata dall'esterno.
Come puoi ben immaginare tutto questo evita dispersioni di calore e un risparmio notevole sulla bolletta del gas.

Questo sistema sopra elencato può essere applicato allo stesso modo per l’isolamento acustico, molto utilizzato nella costruzione dei controsoffitti.
Il sistema a secco in cartongesso si effettua con l’installazione di lastre di gesso che vengono ancorate a strutture in acciaio o legno mentre le fondamenta sono costruite in calcestruzzo, con tamponature in cartongesso o fibra di legno, cellulosa o sughero per ottenere il fattore di isolamento.

Quanto costa il rivestimento in cartongesso intelaiato? 

Costo medio: 1000 euro al metro quadro.

Ti potrebbe interessare anche:


Ristrutturare casa con MATERIALI ECO COMPATIBILI




Un altro materiale ecocompatibile è il legno lamellare.

2. Il legno lamellare nasce dall'assemblaggio di 3 o più tavole di legno, di 25 cm in larghezza, per l’esigenza di sostituire l’utilizzo del legno massiccio e ridurre i costi per chi vuole utilizzare comunque strutture di legno.
Oggi viene utilizzato principalmente per interventi di tipo strutturale come la costruzione di travi, scale o strutture di Gazebo, ma la sua funzionalità è perfetta su molti fronti nel campo della ristrutturazione.

Dove si possono utilizzare le lastre in legno per risparmiare?

Per costruire i tetti o le parti esposte della casa, in quanto presenta (grazie allo spessore di una tavola di legno lamellare) un’alta resistenza alle intemperie, grande resistenza meccanica agli urti ed è molto leggero (il 20% rispetto al peso del cemento armato) rendendo molto più facile il trasporto e l’installazione.

Altri VANTAGGI di questo materiale rispetto ad altri materiali di legno:

  1. Alta resistenza al fuoco, poiché essendo un composto multistrato, il primo strato funge da isolante rispetto agli strati più interni; 
  2. È un ottimo isolante termico, e per questo viene apprezzato molto come materiale isolante non solo nelle case in legno, ma anche in quelle tradizionali che vengono rivestite con queste lastre.
  3. Ha un grande fascino estetico, e dona una notevole sensazione di benessere; 
  4. Incredibile capacità antisismica, essendo più leggero di altri materiali utilizzato per la costruzione delle case; 
  5. È un materiale innovativo e riciclabile, quindi ecosostenibile al 100%. 
  6. Versatilità: essendo un prodotto artigianale, è possibile costruire tavole delle lunghezza desiderata, cosa non possibile per il materiale in legno reperibile in natura, ed è possibile persino creare forme particolari, che rendono realizzabile anche l’installazione in abitazioni dallo stile moderno e originale. Un esempio di questo tipo di applicazione è il largo utilizzo per la costruzione o il rivestimento di strutture curve, cosa nemmeno lontanamente pensabile per pannelli in legno naturale.

Pannelli legno lamellare prezzi

Il prezzo delle lastre di legno lamellare variano a seconda della matrice di legno utilizzata:
  • dai 500 € al metro cubo per le travi in abete lamellare ai 1200 € per metro cubo delle lastre in larice.
In ogni caso, anche per i prezzi più costosi, non è comparabile con il numero di vantaggi che questo materiale presenta e che lo rendono, nel complesso, un materiale innovativo ed economico.

Articoli correlati:





Ristrutturare casa con materiali ecocompatibili economici



3. I pannelli in paglia pressata

Altri materiali economici utilizzati per ristrutturare casa, sono costituiti da pannelli di materiali a basso costo. L’invenzione di questi nuovi materiali è dovuta alla necessità di operare in quei paesi del terzo mondo dove non è possibile reperire il necessario oppure i costi di trasporto sono eccessivi rispetto alle opere da mettere in atto.

Un esempio di questo tipo di materiali sono i pannelli in paglia compressa.
I pannelli vengono assicurati a lastre in metallo inserendo nell'intercapedine un materiale isolante che può essere in cellulosa o altri materiali.

La parete interna viene quindi ulteriormente rivestita con un altro pannello in paglia compressa.

Quanto costano i pannelli di paglia? 

Il prezzo varia tra i 500 e i 700 euro al metro quadrato.


4. Pannelli alveolari in cartone rinforzato

Un metodo che invece si incrocia con un materiale non di recente invenzione è quello che prevede l’utilizzo di pannelli alveolari in cartone rinforzato.

Inseriti in una fondazione in calcestruzzo lungo il perimetro dell’abitazione, questi pannelli sono fissati tramite l’utilizzo di pilastri metallici o in legno, per fissare al meglio le mura della casa.
Per il rivestimento interno si sceglie prevalentemente il cartone rinforzato.

Quanto costano i pannelli alveolari in cartone rinforzato

Il prezzo medio è di 800 euro al metro quadrato.

Articolo che potrebbe interessarti:





Rivestire i pavimenti quale materiale usare?



Per quanto riguarda il rivestimento della pavimentazione invece, il divario tra materiali costosi ed economici è più ampio: si va dalla ceramica al legno pregiato per un parquet di lusso.

Il vantaggio della ceramica è che può essere utilizzata sia per il rivestimento delle pareti di ambienti in cui si è a rischio di alta umidità, come la cucina o il bagno, sia per il pavimento e altre superfici.
Per quanto riguarda la pavimentazione, un secondo elemento che ha determinato un ritorno in voga di questo materiale è la possibilità di poterle applicare ad una pavimentazione preesistente senza che sia necessario dover eseguire lavori troppo intensivi e costosi. 

I tipi di ceramica sono innumerevoli, ma i più utilizzati nel settore edile al giorno d’oggi sono:

Il gres porcellanato ad esempio, è considerato il nuovo rivestimento per eccellenza superando persino il parquet, considerato da sempre il pavimento per eccellenza.

I vantaggi del gres porcellanato è che combinano il fattore estetico con una funzionalità che l'utilizzo del legno non può garantire.

  1. Durezza: è in grado di resistere ad urti e abrasioni dovuti a cadute accidentali (e non poco frequenti) sul pavimento. Per questo alcune aziende arrivano a garantire le loro installazioni anche per oltre 30 anni.
  2. È molto semplice da pulire,
  3. Non richiede lavori di manutenzione periodica, come ad esempio accade per la lamellatura del parquet o la pulizia con prodotti specifici e macchinari costosi. 
  4. Resistente agli sbalzi termici: non rischiando ad esempio di rovinare la pavimentazione a causa di fratture dovute allo shock termico e il successivo rischio di infiltrazioni di acqua, in quanto il gres porcellanato è impermeabile.
  5. Impermeabile: proprio l'impermeabilità ci porta al suo utilizzo in qualsiasi area della casa, dal bagno al salotto, mentre sarebbe Sconsigliato un parquet in cucina.

Infine il gres è molto più economico rispetto a tutti gli altri materiali che garantiscono queste performance e lo rende accessibile a tutte le classi economiche.

Altre alternative per rinnovare il pavimento:

GRES PORCELLANATO ULTRA SOTTILE e ULTRALEGGERO
Un materiale ceramico di recente invenzione è invece la Kerlite: è un materiale di composizione ceramica con il rivestimento in fibre di vetro.
Questa struttura particolare lo ha reso oggi un materiale innovativo ed elegante, per la possibilità di utilizzare lastre iper sottili e resistenti al calpestio, con le stesse garanzie del gres porcellanato.

RIVESTIMENTI IN RESINA
Infine, per chi ama gli stili particolari, è oggi possibile rivestire il pavimento con delle resine.
Poiché viene steso uniformemente, questo materiale non presenta fughe e quindi non prevede alcun rischio di infiltrazioni nelle strutture interne del pavimento.
È semplicissimo da pulire, anche utilizzando solamente acqua, illumina l'ambiente e ne esistono una varietà illimitata in colori, a basso costo.

Anche per questa settimana è tutto. Se vuoi approfondire l'argomento ristrutturare casa, qui di seguito altri articoli utili:





Bene, prossimamente altri utili articoli dedicati all'argomento Ristrutturare casa con altri consigli mirati.
Se pensi che l’articolo possa essere utile a qualcuno condividilo nel tuo social preferito cliccando uno dei tasti qui sotto. Grazie.

Febbraio 2017
1 commento :
  1. Un articolo molto utile, ricco di suggerimenti espressi in modo chiaro e sintetico.
    L. Maurella

    RispondiElimina

PRIMA DI LASCIARE UN COMMENTO, LEGGI QUI:
1. Per cortesia, aggiungi almeno un nome o firmati: parlare con un "Anonimo" non è il massimo.
2. I commenti NON sono visibili immediatamente. Devono prima essere approvati poi saranno pubblicati, entro 48h.
3. Per ricevere le notifiche delle risposte lasciate al tuo commento spunta la voce "INVIAMI NOTIFICHE" (visibile sotto il tasto "ESCI").
In caso non ricevessi la notifica, dopo alcuni giorni, torna a vedere se ti ho risposto.

SPAM is blocked.

Search Engine Yandex.Metrica