Marketing Turistico AIRBNB: 5 segreti per aumentare le vendite

AUMENTARE LE VENDITE su Airbnb
aumentare le vendite Airbnb

Il miglior host Airbnb è stato anche un viaggiatore Airbnb.

Questo è il primo dei 5 segreti che troverai in questo articolo: segreti utili per ottimizzare il tuo annuncio Airbnb e ricevere più prenotazioni.

Il boom di Airbnb è palese e innegabile per cui imparare ad usarlo al meglio, e diventare uno dei migliori, non è un vezzo ma una necessità (sempre che ti interessi guadagnare soldi con gli affitti).

Sai perché ti incito a prenotare un alloggio Airbnb? No, non lavoro per Nathan Blecharczyk, Brian Chesky e Joe Gebbia (i fondatori di Airbnb) né mi pagano per questo (anche se dovrebbero visto l'utilità sociale ;) ...

Ti dico questo perché ogni volta che cerco di prenotare un alloggio su Airbnb noto che gli hosts italiani sono cresciuti tantissimo ma, visto la facilità del mezzo, sono aumentati anche gli hosts che "non ce la fanno" (una miriade di inconsapevoli che si boicottano da soli!).
Per non parlare dei B&B o gli hotel che affittano camere tramite questo sito senza capire 'na mazza sullo stile di Airbnb, sul tipo di gente che lo usa, su come integrarlo al meglio nella loro strategia di business... una strage! È il caso di dire Uno su Mille ce la fa...

Premesso questo...
Vuoi diventare host di Airbnb? Coupon sconto viaggio per nuovi iscritti.
Vuoi migliorare la tua strategia di vendita?
Vuoi scoprire come ricevere più prenotazioni?
Sei un Gestore di hotel, agriturismo o di un B&B e vuoi usare Airbnb per espandere il tuo business?

Bene, se la risposta è sì... salta in barca! Stiamo per salpare alla scoperta di un mondo nuovo!

Ti avverto, l'articolo/guida è piuttosto lungo. L'ho diviso in due articoli. Puoi salvarlo nella email e leggerlo comodamente quando avrai più tempo. Ne vale la pena.


www Airbnb: Host significato



La parola Host nella terminologia usata da Airbnb significa colui che ospita cioè il proprietario di casa che affitta il suo spazio. L'ospitante si chiama Guest ed è riferito al turista che alloggia. Fatto questa premessa, non così ovvia per tutti, partiamo alla scoperta di come introdursi in questo marketing turistico e come aumentare le vendite del nostro immobile in affitto.






AIRBNB BUSINESS: 5 segreti



Premessa
I segreti qui di seguito sono utili per aumentare le vendite / prenotazioni durante l'arco dell'anno e apparire migliori dei propri concorrenti. Ovvio, in alta stagione è quasi certo riempire il calendario: chiunque può farlo soprattutto se ha casa in una zona turistica come mare, lago o città storiche (se non accade di sicuro sbagli qualcosa). Ma appena il picco di stagione scema, se non sai cosa stai facendo, potresti avere il vuoto totale. Per cui... corri ai ripari.



Segreto numero uno: 

Il miglior host Airbnb è stato anche un viaggiatore Airbnb



Secondo te... puoi fare la miglior pizza del mondo se non ne hai mai mangiata una? Se non ne conosci il sapore e la consistenza?
Direi di no.
Quindi, come fai a conoscere un sito alla perfezione se non l'hai usato appieno? Non un sito qualsiasi ma uno che ti dovrebbe portare money!

Il miglior host Airbnb ha testato il sito anche dal lato opposto: "come ospite".
Ha dormito in case di altri proprietari privati. Si è relazionato con altre realtà, bisogni, usi diversi dai suoi...
Ha analizzato annunci, tenuto conto delle mancanze e annotato le buone idee facendone tesoro per la sua esperienza da Host.



Perché viaggiare con Airbnb ti può essere d'aiuto



Considerazione 1: 

Airbnb ha diverse pecche, o meglio ce l'hanno gli annunci dei suoi hosts.
Questi difetti si vedono solo se passi in modalità "viaggiatore" e, molto probabilmente, li noti mentre cerchi di prenotare un alloggio per le tue vacanze. A volte gli annunci Airbnb sono così poco chiari e confusi che è difficile trovare un alloggio con certe caratteristiche. Il risultato è che un viaggiatore si stanca, lascia il sito preferendo prenotare su altri canali.
Per non parlare della lentezza di alcuni hosts nel rispondere! L'idea di scrivere e attendere ore per una risposta, mentre io ho fretta di fare tutto in pochi minuti, è un deterrente.


  • Pensa ad una cosa fondamentale: il turista non sta prenotando un hotel, una struttura con certe referenze, servizi garantiti e standard minimi certificati che ti portano istintivamente ad avere più fiducia.

Prenotando un alloggio su Airbnb tu vai a casa di uno sconosciuto che molto probabilmente nella vita fa tutto tranne che intendersi di turismo.
Magari è un pazzo psicopatico, un maniaco, uno che non pulisce il bagno condiviso, uno che per 50 euro di affitto ti venderebbe pure sua nonna...

Tutto questo terrore inculcato volontariamente per dirti cosa?

Che la prima impressione è quella che conta, soprattutto su Airbnb.

  • Hai un profilo e un annuncio che determinano nel 90% dei casi il tuo successo o il tuo fallimento. Lo leggono diverse tipologie di turisti: donne che viaggiano da sole, stranieri a cui hanno sempre detto "stai attento che gli italiani ti fregano"...  e tu?

Quando "ti presenti" attraverso la descrizione del tuo annuncio... che sensazioni ispiri?
Frettoloso, minaccioso, menefreghista, disorganizzato, analfabeta...
Io ho trovato tutte queste "figure" negli annunci consultati e magari inconsapevolmente lo fai anche tu. Se queste caratteristiche non sono volute, in questo articolo ti spiego cosa è bene modificare.


La mia disastrosa esperienza iniziale con Airbnb



All'inizio Airbnb mi schifava proprio. Il mio annuncio non era visibile se non dopo 10 mila zooomate sull'area dove ho casa. Due mesi dopo ricevetti la prima prenotazione da una giovane coppia di tedeschi e poi nulla più per un altro lungo periodo.
Di contro Holiday Lettings (ora fagocitato da Tripadvisor Rentals che me l'ha reso un sito inutile) mi sfornava una prenotazione dietro l'altra.
Perché questa differenza? L'annuncio era lo stesso su entrambi i siti, stesse foto, prezzi e descrizione.

La differenza stava nel target di Airbnb: i suoi fruitori erano e sono diversi da quelli che di solito consultano gli altri canali di promozione. Scoperto questo, è stato sufficiente agire di conseguenza.
Ora circa il 70% delle mie prenotazioni arriva da Airbnb.

Il sito ha acquisito popolarità negli ultimi tempi e questo va a favore di chi inizia ora la sua avventura come host di Airbnb perché avrà più visibilità ma, di contro, è cresciuta anche la concorrenza.
È essenziale essere un passo avanti ai tuoi competitors: ti spiego come.



Check-out del tuo annuncio:

Dimmi che foto metti sul profilo Airbnb e ti dirò quante prenotazioni riceverai

Il miglior host Airbnb ha delle caratteristiche ben definite che lo rendono tale.
Te le elenco così puoi verificarle sul tuo annuncio. Vedrai che integrandole ti renderanno più credibile e di conseguenza sarà più facile aumentare le vendite.

Segreto numero 2:

  • Le foto profilo di una donna host sono più rassicuranti e ricevono più prenotazioni.


Con questo non voglio dire che se sei uomo, e per di più single, ti devi buttare dalla finestra o, peggio, che devi camuffarti o mentire. Stai sereno la soluzione è piuttosto semplice.
Anche le foto profilo di una famiglia, di una coppia sorridente o affiatata sono più rassicuranti e mediamente incidono sulle prenotazioni. Per cui puoi aggiungere una foto "di coppia" includendo una donna di fianco a te: la tua compagna o, se sei single, ripesca una foto con tua madre o tua sorella, se ne hai. Anche se non sono coinvolte direttamente nella gestione degli affitti poco importa.




Vediamo le statistiche delle altre categorie:

  • Le foto profilo di bei ragazzi e ragazze sono più cliccate: essere dei bonazzi fa sempre colpo ma evita foto provocanti (sempre che tu non gestisca un bordello).
  • I profili femminili ricevono più prenotazioni dei profili di uomini. Le donne viaggiatrici, soprattutto quelle sole, preferisco avere a che fare con host femminili (e con femminili non intendo che tu, Mario, ti devi metter una gonna e il rossetto ma che le donne preferiscono stare a casa di altre donne soprattutto in caso di soggiorno in un appartamento condiviso).
  • Profili di foto con animali fanno scappare una fetta di turisti: allergici ai peli, non amanti... ma è anche vero il contrario. Foto con animali possono attirare ospiti che viaggiano con i propri pets per cui potrebbe essere una strategia mirata se ti interessa un certo target.
  • Profili senza foto, a parità di prezzo, sono scelti per ultimi rispetto a host nella stessa zona con foto sul profilo.
  • Profili con loghi del B&B o Hotel funzionano solo se il turista cerca quel tipo di soluzione e non la classica esperienza con un host privato.
  • Gli uomini single, sopratutto se hanno la faccia da maniaco, con pose o facce inquietanti non se li fila quasi nessuno.
Se apprezzi questa guida gratuita piena di utili info... (occhioni dolci) trova 2 secondi per condividerla. Grazie.

STATISTICHE: Questo dato è confermato dai miei nuovi hosts che si sono iscritti ad Airbnb grazie al mio link affiliato.
I nuovi profili creati sono, a pari merito, uomini e donne ma tra le prime 19 persone che hanno ricevuto una prenotazione, e quindi i 44€ di premio, 12 sono donne.

Dei 4 uomini vincitori, tutti hanno la foto profilo ben visibile, due dei quali sono ragazzi giovani e di bella presenza.
Gli altri 3 vincitori solo un affittacamere con foto di un logo, un residence con foto di un edificio e il terzo host ha una foto di una coppia.

Delle altre 5 prenotazioni completate senza però avere i requisiti minimi per vincere i 44€, 4 sono profili di donne.

Segreto numero 3:

Gli annunci più dettagliati, a parità di prezzo e di posizione, ricevono più prenotazioni o comunque le ricevono prima. Ricordo che prenotazioni anticipate portano migliori guadagni.

Non solo dai l'impressione di saper curare tutto nei minimi dettagli (se curi un annuncio è normale pensare che la stessa cura la metti nel rendere la casa accogliente) ma eviti di lasciare un dubbio nel turista che cerca l'alloggio.

  • Se c'è qualcosa di poco chiaro non tutti hanno la pazienza di scriverti e aspettare la tua risposta, passano al prossimo annuncio. Occasione persa!

DA FARE: Leggi e analizza il tuo annuncio o, meglio ancora, fallo leggere a qualcuno di esterno e chiedigli che cosa ne pensa. Che cosa non gli è chiaro, che dubbi ha ecc...
Sperando di avere amici e conoscenti con senso critico che non abbiano troppi peli sulla lingua. Una critica costruttiva può solo che migliorare il tuo business ;)

Segreto numero 4:

Spuntare tutte le caselle dei servizi che si offrono

Noto che molti, troppi annunci di hosts italiani, non aggiungono la voce "Essenziali" che comprende: lenzuola, salviette, sapone, carta igienica.
Questa caratteristica è molto importante non per niente è chiamata "Essenziali" e se qualcuno, come spesso accade, fa una ricerca per "filtri" tu non apparirai mai nella sua ricerca. MAI.

  • Quante centinaia di possibili clienti ti perdi per non aver spuntato le giuste caselle?
L'inghippo vale anche per tutti gli altri servizi, quindi...

  • Ricorda di spuntare tutte le caselle dei servizi che offri e cerca, nel possibile, di essere sempre competitivo in modo da marcare più voci possibili.

Se NON offri gli essenziali è giusto NON spuntare questa voce (il sapone può essere ignorato, ma lenzuola e salviette sono importanti per molti e se le offri, spunta la casella. Per carta igienica s'intente almeno un rotolo all'arrivo, ce la puoi fare ad aggiungerla.)

RICORDA: La chiarezza prima di tutto.

Come turista che cerca un alloggio per le vacanze non c'è niente di peggio che pagare un prezzo e poi dover sborsare per altri extra non preventivati. Non rischiare una recensione negativa per pochi euro. Sii chiaro. Anche se spunti le voci dei vari servizi, ribadisci SEMPRE le cose primarie nell'annuncio.

I servizi primari sono:

  • Parcheggio 
  • Lenzuola e asciugamani
  • Pulizie finali
  • Wi-fi (per gli stranieri è un servizio essenziale)

Per ogni servizio specifica se è incluso o a pagamento e il prezzo richiesto.
Questi sono gli aspetti più delicati e quasi mai menzionati.

Segreto Numero 5:

Piacere ai viaggiatori

Ci sono 2 caratteristiche su cui Airbnb si basa per capire se piaci ai viaggiatori: 
  1. Numerose recensioni (e su questo puoi fare ben poco se non richiederle dopo ogni soggiorno)
  2. Farsi salvare l'annuncio nella wish list dei viaggiatori (e qui possiamo giocarci un po')
L'avevo anticipato in un Post sulla pagina Facebook: Secondo l'Huffingtonpost tra le 10 case più popolari in vetrina su Airbnb, 3 sono Italiane... 
Tra queste 3 case indovina un po' quante volte è stato salvato il loro annuncio? Una media di 20 mila volte! Risultato? Molta visibilità = molte prenotazioni.

Io ho poche recensioni su Airbnb. Considera che non tutti gli ospiti lasciano una recensione e se, come me, affitti casa per medio-lunghi periodi, usi diverse piattaforme, ne avrai di meno di chi affitta per pochi giorni o usa solo Airbnb.
Io ho discreta visibilità per cui direi che anche 7 recensioni positive, con una media di 4.5 su 5, sono sufficienti. Un risultato accessibile a chiunque.

Passiamo alla wish list... 
Come capire se il tuo annuncio Airbnb interessa ai viaggiatori?

Questo aspetto lo vediamo nel secondo articolo.
Se segui il blog su Facebook, puoi leggere in anticipo "come creare una wish list" nel post che ho pubblicato il 26 luglio 2016.
Per oggi finisco qui. Ti lascio il tempo di implementare tutto ciò che hai letto.

Ti potrebbe interessare anche:

Se non vuoi perderti gli articoli che pubblico puoi inserire la tua mail QUI e riceverli direttamente nella tua posta elettronica ogni volta che ne posto uno. Se vuoi ricevere solo gli articoli a tema "affittare casa - affitti brevi" aggiungilo nell'ultima casella.

Qui per leggere la seconda parte della guida in cui ti darò altre dritte per:

  • Diventare il miglior host Airbnb
  • Ottimizzare il tuo annuncio per piacere ai turisti e 
  • Migliorare la strategia di marketing turistico in modo da Aumentare le prenotazioni e incrementare le vendite. 

Con un capitolo dedicato ai Gestori di hotel, agriturismo o B&B che usano questa piattaforma per affittare le loro stanze.


REGALO PER I MIEI SOSTENITORI


Oltre ai 5 segreti sopraelencati e i consigli che darò nel prossimo articolo, ho deciso di condividere altri 2 segreti solo con i lettori più affezionati che hanno acquistato l'Ebook AFFITTARE CASA PER BREVI PERIODI AI TURISTI. Leggili mi raccomando! Sono utili per il marketing turistico di Airbnb: per aumentare le vendite, la visibilità e fare in modo che il tuo annuncio salti all'occhio rispetto a quello dei tuoi vicini. È il mio modo di ringraziarti del supporto ;)

Se ti interessa entrare nel gruppo sei il benvenuto. Troverai tutti gli articoli del blog scritti finora riguardo i booking online e le info per affittare casa per brevi periodi editati, aggiornati e raccolti qui:
Che altro dire... Una condivisione è sempre gradita e porta energia positiva ^_^ (Santa Moira Tips veglierà sulle tue prenny :)
Condividi e corri a sbaragliare i tuoi competitors!

Continua lo studio! ARTICOLI CORRELATI:
Airbnb APP: scaricala per rispondere velocemente alle richieste dei tuoi clienti.
Luglio 2016

Nessun commento :
Posta un commento

NOTA: I commenti NON sono visibili immediatamente.

Per ricevere le notifiche delle risposte lasciate al tuo commento spunta la voce "INVIAMI NOTIFICHE" (visibile sotto il tasto "ESCI").
In caso non ricevessi la notifica ritorna a vedere se ti ho risposto.

SPAM is blocked.

Search Engine Yandex.Metrica