LAVORARE ALLE CANARIE: cose da sapere prima di partire.

lavorare alle canarieSei in cerca di offerte di lavoro o nuove esperienze? Oggi ho deciso di scrivere un articolo per chi è intenzionato a lavorare alle Canarie (nel settore turistico e non solo).
Se cercare lavoro in Italia ti ha stancato, se vuoi fare un’esperienza lavorativa all'estero questo articolo fa per te.

Informazioni che troverai:


  • Cosa da fare prima di partire per lavorare alle Canarie
  • Quanto costa vivere alle Canarie
  • Come cercare lavoro nel turismo in vari ambiti
  • Cosa serve per lavorare alle Canarie (documenti, tessera sanitaria…)
  • Le principali offerte di lavoro proposte (animatore, idraulico, fisioterapista…)
  • Assistenza sanitaria all'estero
  • Quando è meglio partire alle Canarie in cerca di un lavoro







Consigli per lavorare alle Canarie: Cose da fare prima di partire



Innanzitutto per andare a lavorare all'estero, in questo caso alle Canarie, è necessario avere un gruzzoletto di soldi da parte per sostenere le spese iniziali e per coprire il periodo di tempo in cui si rimarrà disoccupati.

Se non hai un centesimo l’alternativa di espatriare alle Canarie non è molto fattibile anche perché difficilmente troverai un lavoro a distanza o subito il primo giorno in cui arrivi, quindi è realistico avere dei soldi da parte per pagarti:

  • Il viaggio 
  • l’affitto di un appartamento alle Canarie
  • I trasporti
  • Il cibo

Dovresti avere abbastanza soldi per sostenerti almeno qualche mese (6 mesi è il minimo).


Quanto costa vivere alle Canarie



Se vuoi sapere quanti soldi ti serviranno per mantenerti 6 mesi alle Canarie (indicativamente) facciamo una breve lista delle principali spese che dovrai sostenere:


  1. Volo aereo A/R prezzi dall'Italia: dai 120 euro ai 200€
  2. Affitto alloggio mensile: 300-500 euro
  3. Alimenti: 50€ a settimana (alimenti basici cucinati a casa)
  4. Trasporto: Dipende da quanto andrai su e giù per l'isola. Qui le tariffe aggiornate
  5. Spese documenti o spese impreviste: 100/150 euro al mese (dentista, medicine… )

1. ALLOGGIO: Puoi scegliere tra un’abitazione classica o un Piso compartido (appartamento condiviso con altri inquilini).
La media dei prezzi per una casa condivisa si aggira intorno ai 300 euro al mese.
Per quel che riguarda Gran Canaria io consiglio vivamente di alloggiare nel sud dell’isola, che è il posto in cui hai maggiori possibilità di trovare lavoro nel turismo. Scegli un paese tra Bahìa Feliz e Lomo Quiebre (Puerto de Mogan).

dove lavorare a gran canaria

CONSIGLIO 1: L'alloggio che sceglierai sarà la tua casa per diversi mesi quindi ti consiglio di non impegnarti a prendere un appartamento per lunghi periodi qui dall'Italia, senza vederlo dal vivo. Quello che puoi fare è consultare diversi annunci e scegliere gli alloggi che corrispondono a quello che cerchi tramite siti web online dedicati ad affitti per lungo termine come questo. Scrivi al proprietario e concorda una cita (un appuntamento) e poi valuta al momento.

Sì certo Moira... e nel mentre vivo sotto i ponti?
Mah... visto il bel clima e le belle spiagge perché dormire sotto un ponte? Scherzi a parte... Prenota dall'Italia un alloggio a corta temporada (una settimana-15 giorni) magari in un centro turistico ricco di ristoranti e hotels come Playa del Ingles e Maspalomas in questo modo puoi fare un giro di ricognizione e offrire la tua disponibilità senza perdere tempo.

I punti rossi indicano gli hotel e quindi le zone in cui puoi cercare lavoro in ambito turistico


NOTA: Alloggiando inizialmente in un appartamento turistico avrai tutto il necessario (acqua e luce comprese nel prezzo, lenzuola, salviette, cucina attrezzata...), questo ti permetterà di avere un alloggio accessoriato e confortevole e focalizzarti meglio su ciò che ti interessa:

  • Cercare una casa idonea  
  • Ottenere i documenti necessari (se richiesti)
  • Lasciare il tuo curriculum nei vari hotel della zona.

Trovi questi alloggi turistici in siti come Airbnb, Tripadvisor, Homeaway. Indicativamente ti dico che in bassa stagione puoi trovare bilocali a 250 euro a settimana ma per più settimane puoi scrivere al proprietario e contrattare sul prezzo.
Se vuoi prenotare un last-minute puoi affidarti anche a Booking.com ma sappi che usando questo portale non potrai comunicare con il proprietario prima di prenotare.






CONSIGLIO: Scegli un alloggio vicino alla fermata dei bus (guaguas) in questo modo potrai muoverti facilmente prevedendo che i primi tempi non avrai un’auto a disposizione.
Se preferisci per il primo periodo puoi affittare un'auto ritirandola all'aeroporto e poi consegnarla nel paese in cui hai affittato l'appartamento non prima di aver familiarizzato con l'isola e i trasporti pubblici. Prezzi per affittare un'auto alle Canarie.




AUTO: Successivamente se trovi lavoro potrai affittare un'auto per larga temporada oppure acquistarla di seconda mano a prezzi accessibili (3000-5000 euro).
In strada troverai spesso auto parcheggiate con affisso un cartello in cui c’è scritto “Te interesa?” e un numero di telefono per contattare il proprietario. Di solito c’è scritto anche il prezzo per cui puoi valutare se fa al caso tuo e analizzarla da vicino.

SPESA: Non fare spesa nei market in zona turistica, se non in casi eccezionali, o spenderai di più visto che i prezzi sono maggiorati, tarati per spennare i turisti. Ti consiglio di fare spesa dova la fanno i canari:

  • LIDL
  • MERCADONA
  • HIPERDINO

A Gran Canaria li trovi a questo indirizzo:

  • Mercadona, Av de las Américas, 35290, San Bartolomé de Tirajana. Aperto 09:00–21:30
  • LIDL: Calle Alcalde Enrique Jorge, 35110, Maspalomas San Fernando. Aperto 08:00–21:30
Per le altre isole usa Google maps.

NOTA: Ho calcolato una spesa di 50 euro alla settimana per una persona considerando alimenti come pasta, riso, acqua, pane, fette biscottate, biscotti, latte, verdura, frutta, minestre, uova, carne o pesce, formaggio…
La prima volta che farai spesa spenderai di più perché dovrai comprare olio, aceto, zucchero, sale, caffè… dopodiché questi articoli non dovrai necessariamente comprarli ogni settimana.


Consigli per cercare lavoro 




Per essere preso in considerazione da qualche imprenditore o gestore di catena alberghiera/ristorante, dovrai recarti alle Canarie, fisicamente, e da lì inserire nel Curriculum:
  • Il tuo indirizzo di casa (tua o in affitto)
In questo modo mostri una parvenza di stabilità e ti prenderanno sul serio. Se hai già lavorato da qualche parte e quindi il titolare ti ha già legalizzato, lavorativamente parlando, puoi aggiungere sul Cv anche il NIE (Numero de Identificacion de Extranjeros).

Pure alle Canarie c'è la famosa "crisi" ma una mia conoscente italiana, che vive stabilmente a Gran Canaria, ha trovato in poco tempo diversi lavori tra cui: 
  • Commessa in un negozio di alimentari dentro ad un complesso turistico
  • Istruttrice sportiva
  • Animatrice turistica
Ma attenzione ci sono i Pro e i Contro in ogni situazione.


PRO:
Gli imprenditori che hanno attività alle isole Canarie sanno quanto è difficile trovare personale affidabile e stabile. Il punto di forza a cui dovrai appigliarti è proprio questo: non sei uno dei tanti che sta cazzeggiando. Molti arrivano alle Canarie in cerca di non so cosa: mare, bel clima, lavorare poco, guadagnare tanto... oggi non ho voglia di lavorare, No! Domenica e agosto non lavoro ecc...
Se conosci qualcuno disposto a darti uno stipendio per non fare un cacchio, chiamami che mi metto in lista d'attesa. 


CONTRO:
Il lavoro, se cerchi, si trova ma spesso è instabile e a volte pagato poco.
Il mito de "la vita costa di meno alle Canarie" regge nel momento in cui hai un lavoro perché altrimenti senza dinero non vivi bene nemmeno qui. 


Documenti per lavorare alle Canarie 



Se vuoi fare un'esperienza lavorativa stagionale per poi valutare se rimanere a vivere alle Canarie o tornare in Italia non perderti in mille documenti o cavilli. Hai 90 giorni di tempo nei quali puoi stare in queste isole senza aver necessità di richiedere nessun documento. Questo è possibile perché sei cittadino Italiano, quindi facente parte dell'unione Europea, non hai bisogno di un permesso lavorativo per lavorare alle Canarie né per fare una vacanza. Quindi:
  • Racimola un po' di soldi per mantenerti i primi tempi, 
  • Organizza il viaggio, 
  • Prenota un alloggio e... buttati! 
Se ti assalgono i ma e i non so, forse, però ecc... lascia stare. Non sei pronto. 
Tutto quello di cui avrai bisogno è un NIE ma ti servirà solo nel momento in cui dovrai:
  • Aprire un'attività
  • Lavorare
  • Comprare casa 
  • Comprare un'auto
  • Aprire un conto corrente spagnolo
  • Fare la dichiarazione dei redditi
  • Fare un contratto telefonico (SIMCard Spagnola)
Se trovi un lavoro, anche breve, accettalo sarà il datore di lavoro a regolarizzarti con i documenti e una volta ottenuto ciò che vuoi puoi sempre cercare di meglio.

Le alternative sono 2:

1. SUL POSTO: 
Recati in una Oficina de Extranjeros en la Comisaría de Policía per richiedere un NIE provvisorio. Tale e quale che andare in posta in Italia e mettersi in fila. Vai e chiedi che cosa devi fare per ottenere un NIE e l'impiegato ti darà tutte le informazioni aggiornate. Se non ricordo male è necessario presentare:

  • Modulo per la richiesta 
  • Un documento d'identità 
  • Fototessera 
  • Il motivo per cui si richiede il NIE (uno di quelli elencati sopra)
Le procedure cambiano spesso per cui ti conviene andare e chiedere di persona.

2. Dall'ITALIA: 
Puoi metterti in contatto con un consolato Spagnolo e richiedere informazioni accurate per ottenere il NIE.
NOTA: La richiesta del documento puoi farla online ma il ritiro va fatto di persona.

Indirizzi utili per approfondire l'argomento: 


Offerte di lavoro



I lavori più richiesti sono nell'ambito del turismo e di solito sono stagionali vale a dire che durante la bassa stagione puoi essere tranquillamente lasciato a casa. L'ideale è trovare lavoro in un resort sempre aperto che ha un flusso costante di turisti per cui ti possano garantire un lavoro annuale.

Prima ti ho elencato i supermercati in cui andare a fare spesa per risparmiare. Perché non provare a cercare un lavoro in questo ambito?
Link utili aggiornati con le richieste di lavoro in corso:

  • mercadona infojobs
  • http://www.hiperdino.es/empleo/
Qui di seguito dei siti specializzati in offerte di lavoro in Spagna e alle Canarie:



ASSISTENZA SANITARIA



Ogni cittadino dell'Unione Europea ha diritto all'assistenza sanitaria gratuita in Spagna grazie agli accordi bilaterali che esistono tra i Paesi dell'Unione, questo vale finché sei disoccupato. Se invece lavori come dipendente o autonomo, se vuoi trasferirti o solo studiare all'estero inserisci qui le info richieste e leggi il profilo che ti interessa.


Quando è meglio partire alle Canarie in cerca di lavoro



L'alta stagione parte da Ottobre e finisce a Pasqua. Maggio equivale al nostro Novembre. C'è un netto calo di turisti.

Le alternative sono 2:

1. Partire in bassissima stagione (Maggio, Giugno) sfruttando la possibilità di soggiornare in posti turistici ad un prezzo conveniente e nel mentre lasciare una sfilza di CV negli alberghi proponendosi per la stagione alta. Puoi rimanere 1 mese per Spammare con i tuoi CV tutti i Resort, Hotel, Ristoranti. Proporti per fare una prova gratuita ed eventualmente concordare di ritornare alla fine dell'anno.
2. Partire poco prima dell'alta stagione e lasciare il proprio CV dicendo che si rimarrà nell'isola per almeno 6 mesi in cui sei disponibile a lavorare.

Se sei giovane e senza legami potresti pensare di lavorare sia in Italia che alle Canarie alternando le stagionalità. Lavorare alle Canarie d'inverno e nei mesi estivi in Italia. Potresti prendere in considerazione di lavorare in qualche parco tematico come Gardaland o nei vari parchi acquatici sparsi per l'Italia. Posizioni lavorative Aperte.



Strumenti indispensabili per lavorare alle Canarie





Come ben saprai per lavorare in un ambiente cosmopolita, pieno di turisti Europei, è necessario conoscere le lingue ed è indispensabile parlare un inglese fluente. Non tutti i canari conoscono le lingue infatti il personale dei più prestigiosi resort arriva dall'estero, non sono del posto. Anche gli agenti immobiliari spesso sono "immigrati" perché è necessario assistere i turisti che comprano casa e spesso sono norvegesi, tedeschi, finlandesi ecc... 
Se ti piace il settore immobiliare puoi provare a proporti, gli investitori italiani stanno aumentando e non tutte le agenzie hanno personale che lo parla.
Lo spagnolo potrebbe non essere necessario per lavorare ma è indispensabile per socializzare con le persone locali, fare spesa e richiedere documenti negli uffici. In più, sapere una lingua nordica come tedesco, norvegese o svedese ti può aprire più porte.

Se lo spagnolo non è il tuo forte, ti consiglio un libro come questo sotto per creare una buona base e poi una volta acquisita un'infarinatura della lingua, puoi passare a dei corsi di conversazione in lingua. Imparare lo spagnolo per un italiano è meno ostico che imparare l'inglese. In 6 mesi di esercizio quotidiano puoi già vedere dei buoni risultati.

Libri consigliati:

English al lavoro: scrivere un CV, prepararti per un colloquio e molto altro

Español da zero


    Per oggi è tutto. Se l'articolo ti è stato utile, por favor, socializzalo en cualquier lugar (ovunque), contribuisci alla sua diffusione usando uno dei tasti social che preferisci. 
    Grazie e... Buena Suerte y Buen Trabajo
    Seguimi sulla Pagina Facebook.





    Rimani aggiornato: Ricevi nella tua email l'ultimo articolo pubblicato sul blog

    * indicates required










    febb 2016
    Nessun commento :
    Posta un commento

    NOTA: I commenti NON sono visibili immediatamente.

    Per ricevere le notifiche delle risposte lasciate al tuo commento spunta la voce "INVIAMI NOTIFICHE" (visibile sotto il tasto "ESCI").
    In caso non ricevessi la notifica ritorna a vedere se ti ho risposto.

    SPAM is blocked.

    Search Engine Yandex.Metrica